Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



4 Febbraio 2019, 10:40

Ecodent Point Alpo, 35’’ per riacciuffare una vittoria ’impossibile’ ai supplementari

Vittoria al supplementare per L'Ecodent Point Alpo che rischia grosso ma poi espugna il campo di San Martino di Lupari grazie a un break di 0-8 ribaltando le sorti del match con poco più di 100 secondi da giocare nei supplementari. Le biancoblù hanno portato così a casa l'ottavo successo consecutivo (81-84). Hanno condotto nel punteggio sin quasi all'intervallo lungo, poi sono state costrette ad inseguire, sprofondando a più volte a -10 nel quarto periodo e a -9 nell'overtime. Dominio al rimbalzo per le veronesi (29-43) che hanno chiuso con una marea di palle perse (24), ma che hanno avuto 57 punti dal trio Pertile-Zampieri-Ramò (29 di valutazione per quest’ultima, nella foto).
Inizio in discesa per la formazione di coach Soave che trova facilmente la doppia cifra di vantaggio (4-14) dopo solo 4 minuti di gioco con la tripla Pertile. A metà tempo le "Lupe" dimezzano lo svantaggio con la rientrante Beraldo (11-16) e si riportano sotto con Baldi e ancora Beraldo che sigla il -2 (17-19). La prima frazione si chiude con il canestro in sospensione di capitan Zanella (17-21), ma in apertura di secondo periodo arriva la tripla di Pasa (20-21), Scarsi fa 1/2 ai liberi e ancora Pasa mette il cesto del pareggio (22-22). L'Ecodent Point si salva con innumerevoli secondi possessi e riesce a tenere il comando delle operazioni sino al 28-30, poi però Milani si mette in proprio e firma 5 punti consecutivi compresa la tripla del sorpasso (33-30) a poco più di 2 minuti dal riposo. A metà gara il Fanola ci arriva con 13 punti di fila di Milani, mentre per le veronesi vanno a segno Ramò da tre e Zampieri dalla lunetta (36-35), prima del cesto della solita Milani che manda le due squadre negli spogliatoi (38-35).
Nel terzo quarto le biancobù mettono a segno appena 12 punti in tutto, perdendo numerosi palloni e scivolando a -6 dopo 4 minuti e mezzo di gioco. Zampieri e Ramò ricuciono il ritardo (45-43), ma non riescono nell'operazione aggancio perché le giallonere allungano di nuovo (51-43) grazie alle triple di Pasa e Amabiglia. San Martino arriva addirittura alla doppia cifra di vantaggio con Boaretto (57-47), Vespignani fallisce la tripla e si chiude così questo "anemico" quarto per le veronesi. Il quarto periodo inizia con 4 punti consecutivi di Scarsi (57-51), la difesa biancoblù sale di tono, ma la squadra di Valentini ritrova il +10 (61-51 e 63-53) prima del break di 0-6 che ridà fiato alle ospiti (63-59). Si arriva così a due minuti esatti dalla sirena sul 65-60, Zampieri fa 1/2 ai liberi (65-61), poi non segna più nessuno sino a 22" dal gong quando arriva la tripla di Pertile (65-64), seguita dall'entrata di Pasa (67-64) e dalla risposta di Vespignani (67-66 a 12"). L'Alpo spende subito i due falli che mancano per arrivare al bonus e riesce a mandare in lunetta Baldi soltanto a 6" dalla fine: 1/2 per la numero 18 giallonera (68-66) e risposta a fil di sirena di Pertile che vale l'overtime (68-68)
Altro show di Milani all'inizio dell'extra-time: 7 punti di fila (chiuderà a 27) per il 77-70, le Lupe sembrano avere in mano la partita tantopiù dopo il canestro di Pasa a 1’.43" dalla fine (79-70). L'Ecodent Point risponde da grande squadra e piazza un parziale di 0-8 frutto delle triple di Zampieri e Ramò e della palla rubata con canestro ancora di Ramò (79-78): il tutto in 35 secondi esatti! A 55" Beraldo fa 1/2 dalla linea (80-78), a 36" Zampieri impatta sempre a gioco fermo (80-80), San Martino perde palla due volte e regala 4 liberi a Vespignani che fa 2/4 (80-82). Anche Milani non è precisa dalla lunetta e fa 1/2 (81-82), mentre Ramò la chiude con i personali dell'81-84 prima della tripla di Amabiglia che non va.


<< Torna