Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



9 Maggio 2019, 11:21

Ecodent Point Alpo va a + 16: domenica il ritorno

L’Ecodent Point Alpo mette sedici punti tra sé e Crema e fa sua gara-1 della semifinale playoff del girone nord di basket serie A2 col punteggio di 73-57. Risultato mai in dubbio, ma nelle gare di 80 minuti è un dato poco rilevante: la valutazione di squadra, invece, non è banale perché recita Alpo 93, Crema 42. Vittoria di squadra, cinque veronesi in doppia cifra, tanta difesa e grande entusiasmo del pubblico di Villafranca. Dall’altra parte, la Parking Graf ha interrotto la serie di 12 vittorie consecutive, ha avuto la nazionale Melchiori in gran spolvero (25 punti con 5/10 da tre), ma ha totalizzato soltanto 2 punti dalla panchina (contro i 22 dell'Alpo). Domenica a Crema si giocherà il “secondo round”
Primo quarto caratterizzato dalle triple di Dell'Olio e Ramò (due a testa) che producono il 14-8 già a metà tempo. Il contropiede di Galbiati e il cesto di Dell'Olio siglano il +8 (18-10), ma Crema si rifà sotto con Parmesani e Melchiori da tre (18-15). L'Ecodent Point non sbaglia nulla, né in attacco, né in difesa e mette insieme un break di 9-0 poco prima del primo intervallo (27-15). Punteggio altissimo, il parziale interno arriva sino all'11-0 con Zampieri (29-15) e viene interrotto dal canestro di Blazevic (29-17). Le biancoblù però sono"on fire" e doppiano le avversarie (34-17), Parmesani si fa fischiare un fallo antisportivo e la formazione di Nicola Soave vola sino al 41-17. Il break veronese viene così aggiornato: 23-2 e il numeroso pubblico presente si fa sentire e tributa alle proprie beniamine applausi a scena aperta. La solita Melchiori mette il paniere del -20 (43-23), ma il finale di tempo è tutto di Ramò che ne mette 4 in fila per il 47-23 (massimo vantaggio eguagliato) alla pausa lunga.
Nel terzo periodo arriva, e non poteva essere altrimenti, la reazione della Parking Graf: 0-9 di break iniziale e coach Soave che non può far altro che chiamare time-out (47-32). Le veronesi mettono a segno soltanto 10 punti in questo quarto, Crema risale sino al -11 con Nori (52-41) e comincia a credere nella rimonta (57-45 all'ultimo mini-riposo). Nella frazione conclusiva ancora Nori sigla il minimo svantaggio ospite (57-47), le padrone di casa rispondono con un 6-0 quasi tutto di Vespignani (63-47) e Melchiori riavvicina Crema con la sua quinta tripla della serata (63-50). La scelta della panchina veronese di giocare con il doppio play viene premiata in quanto arriva un nuovo parziale interno di 8-0 che riporta l'Ecodent Point sopra il "ventello" di vantaggio (71-50). Il fisiologico ritorno delle cremasche arriva sino al -16 con Blazevic, un divario che viene mantenuto sino alla sirena finale dopo i canestri di Galbiati e Nori (73-57).


<< Torna