Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



9 Maggio 2019, 15:57

La magia della Mille Miglia torna sulle strade di Valeggio

Mercoledì 15 maggio torna il fascino intramontabile della 1000 Miglia proposta dall’Automobile Club Verona, in collaborazione con il Comune di Valeggio sul Mincio, il Parco Giardino Sigurtà, A.C. Verona Historic e ACI Storico. Oggi, nella Sala Arazzi del Comune di Verona, la presentazione.
Mercoledì alle 14.45 al Parco Sigurtà arriveranno le prime vetture del Ferrari Tribute to 1000 Miglia e del Mercedes-Benz 1000 Miglia Challenge, mentre dalle 16.20 sarà la volta delle vetture della 1000 Miglia rigorosamente costruite tra il 1927 e il 1957 quando la manifestazione si disputò di velocità. Le vetture, oltre 500 compresi i tributi, e ben 430 solo per la rievocazione storica, entreranno passando sotto uno scenografico arco celebrativo e accederanno al Parcheggio Iris, dove l’Automobile Club Verona, alla sinistra del passaggio, allestirà una hospitality riservata con salottini e catering servito dopo il successo dello scorso anno dall’Associazione Ristoratori Valeggio.
Il pubblico che vorrà accedere avrà due opportunità. Sarà possibile accedere all’hospitality dell’Automobile Club Verona, acquistando i biglietti in vendita a 35€ fino ad esaurimento nelle sedi Aci, Per chi invece volesse accedere al parco e assistere al passaggio senza accesso all’area vip dell’AC Verona sarà necessario entrare con il regolare biglietto del Parco Sigurtà acquistabile in biglietteria.
Il passaggio sarà come di consueto uno dei momenti più interessanti della prima tappa Brescia-Cervia-Milano Marittima che attraverserà oltre a Valeggio anche Desenzano, Sirmione, Mantova, Ferrara, Comacchio, Ravenna, per poi terminare a Cervia, Milano Marittima.
Tra le tantissime vetture, un occhio glamour immancabile ai partecipanti. Torna Giancarlo Fisichella, al via sull’Alfa Romeo 6C 2300 Pescara Spider del 1935 numero 110, mentre tra i piloti nuovamente al via Jochen Mass sull’immancabile Mercedes 190 SL numero 293, Romain Dumas pluri vincitore della 24 Ore di Le Mans e della 24 Ore del Nürburgring sarà al via con una Abarth 750 Zagato del 1957 numero 339 seguito da Timo Bernhard, altro nome noto delle gare endurance, al via con il 340 su una alfa Romeo 1900 Ti del 1952. Attesa anche per Miki Biasion, ultimo pilota italiano a sbancare il mondiale rally, al via con una Ferrari 250 MM Spider Vignale del 1953 numero 239.
Occhio anche agli equipaggi veronesi. Gino Perbellini e Danilo Verzetti tornano in gara con la Biondetti Special del 1950 numero 179, Giorgio Ciresola e Stefano Franchini con la Fiat 514 S del 1931 numero 84.

<< Torna