Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



7 Giugno 2019, 12:16

Magalini. Il 3° Stormo dona un respiratore a Pediatria. C’è un boom di nascite

E’ un vero boom di nascite al Magalini. I dati di maggio parlano di oltre 80 nuovi nati, già 20 nei primi giorni di giugno. E al reparto di Pediatria il 3° Stormo dell’Aeronautica ha donato un respiratore Airvo 2. «La base è a Villafranca da 60 anni e vogliamo essere sempre più inseriti nel territorio - sottolinea il comandante Francesco De Simone -. Durante una delle nostre iniziative di beneficenza, dunque, abbiamo pensato di fare una raccolta fondi effettuata dal personale della base. Scelto questo reparto perché l’infanzia è il nostro futuro». I dati confermano come la comunità si stia affezionando all’ospedale. «Oramai il trend indica che non è stato un momento occasionale e quindi ci sarà bisogno di qualche adeguamento per poter rispondere sempre al meglio alla gente - commenta il primario Mauro Cinquetti -. Il gesto dell’Areonautica dimostra la vicinanza al Magalini. Si tratta di un supporto per la respirazione e l’idratazione delle vie aeree nei bambini affetti da insufficienza respiratoria acuta che altrimenti dovrebbero essere trasferiti presso strutture a maggior intensità di cura». La direttrice sanitaria dell’Ulss 9 Denise Signoretto evidenzia come un anno fa queste stanze fossero vuote: «Di passi ne sono stati fatti tanti e altri se ne faranno se la gente capirà sempre più l’importanza della struttura».
Il respiratore è stato bene accetto perché per crescere il Magalini ha bisogno di completare i primariati, nuovo personale e attrezzature sempre più importanti come la risonanza magnetica.
«Per questo - sottolinea il sindaco Roberto Dall’Oca presente con l’assessore Nicola Terilli - è fondamentale continuare a fare squadra per il miglioramento ulteriore della struttura, che già ha grande eccellenze, e la soddisfazione della gente».
Dopo un ulteriore scambio di gadget, che saranno donati ai bambini dal gruppo Abio che ne segue la parte ricreativa anche con libri e materiale di cancelleria (chiunque può donarne), il cappellano don G.Paolo Manenti ha impartito la benedizione.

<< Torna