Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



25 Giugno 2019, 14:20

Fiera di San Pietro. La novità sono le attrazioni all’interno del Castello

La Festa dei Patroni San Pietro e San Paolo si riappropria del Castello. Seguendo una linea portata avanti dalla nuova Amministrazione, anche la Fiera avrà all’interno delle mura il suo polo di massima attrazione.
È stata presentata oggi, martedì 25 giugno nella Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri, la 306ª edizione dell’Antica Fiera dei Santi Pietro e Paolo, in programma dal 28 giugno al primo luglio a Villafranca. Sono intervenuti: il sindaco di Villafranca, Roberto Dall'Oca; l’assessore alle Manifestazioni di Villafranca, Luca Zamperini; l'assessore alle Pari Opportunità di Villafranca, Claudia Barbera; il sindaco di Isola della Scala, Stefano Canazza e l’assessore al Commercio del Comune di Vigasio, Corrado Merlini. Nel primo giorno di festa verrà inaugurata sul piazzale del Castello la “Pink Bench”, ovvero la panchina rosa che rientra nel percorso “Cammino delle Scoperte”, dedicato al turismo slow nella provincia di Verona.
«L’obiettivo che ci eravamo proposti era di rilanciare la Fiera - spiega l’assessore Luca Zamperini -. Il che ha significato investire più risorse, implementando di molto l’offerta, e andare nella direzione del Castello aperto. Si tornerà alle origini della Fiera, col collegamento col mondo agricolo. Venerdì sabato e domenica ci saranno dunque attività legate al mondo agricolo, trattori d’epoca, animali da cortile, battesimo della sella, rievocazione della trebbiatura, laboratori didattici per bambini, una pista da ballo con due serate dedicate al liscio e una al palo della cuccagna. E qui va anche la tradizionale esposizione delle auto».
All’interno spazio anche a stand con novità dal punto di vista culinario. Sarà infatti, una vera Fiera del Territorio con le specialità del comprensorio come le tagliatelle di Villafranca, i tortellini di Valeggio, il riso di Isola, la polenta di Vigasio. «Sarà aumentata anche l’esposizione della Pesca a Tavola - spiega il collaboratore organizzativo del Comune Diego Cordioli - che viene valorizzata insieme ad altre produzioni locali come zafferano, melograno e altri prodotti che potrebbero aggiungersi».
Il programma prevede una serata in meno (si parte il 28 giugno) ma lunedì 1 luglio resta il gran finale con i fuochi artificiali, il momento più atteso della Fiera. E quest’anno dal Castello non partiranno solo i fuochi, ma ci sarà una suggestiva sorpresa con l’evento “all’Incanto della Luna”. Il Luna Park resterà aperto fino al 1 luglio nell’area esterna del Castello. In piazza centrale ogni sera intrattenimento. La passeggiata in Cve sarà tra banchetti commerciali, birre artigianali, gastronomia.
Al Bottagisio fino al 7 luglio continua la mostra di pittura analitica ‘‘L’Esperienza del Colore di Mauro Cappelletti. Opere dal 1974 al 2019’’.
«C’è un programma che accontenta tutti» dice il sindaco Roberto Dall’Oca.

Scarica il programma. Clicca qui Fiera2019
Scarica le limitazioni al traffico. Clicca qui Fiera2019a


<< Torna