Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



5 Luglio 2019, 09:55

Anche Villafranca ha la panchina del Cammino delle Pink Bench: sensibilizzazione e promozione

Nella piazza davanti al Castello, a pochi passi dall’ingresso dell’ex cantoria, si trova da qualche giorno la Pink Bench del Cammino delle Scoperte, la panchina scelta dall’imprenditrice brasiliana di origini venete Jesusleny Gomes come simbolo del suo cammino a piedi e da sola attraverso tutti e i 574 Comuni del Veneto. La panchina simbolo di attesa, riflessione, riposo, osservazione, relazione è stata posizionata dopo l’approvazione della convenzione tra il Comune e Jesuslent Gomes con la quale è stato deciso di aderire al progetto «il Cammino delle Pink Bench», panchine rosa per la sensibilizzazione verso le donne vittime di violenza.
«La prima panchina fu realizzata un anno fa e adottata dal Comune di Bardolino proprio con questo significato - spiega Jesuslent Gomes -. Raffigurava da un lato una donna e dall’altro una valigia. Poi ho pensato che tutti dovessero conoscere le peculiarità del nostro Veneto come avevo fatto io. Per questo ho deciso di trasformare la panchina nel cippo miliare del Cammino delle Scoperte e di fare in modo che ogni Comune aderente a questo progetto avesse la propria. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione con il Consorzio Tutela Pietra della Lessinia che si è fatto carico della realizzazione delle panchine a costi contenuti per i Comuni».
Viene così creato un Cammino che collegherà oltre 30 Comuni della Provincia di Verona, per un percorso di oltre 350 chilometri. La panchina diventa in questo modo anche un motivo di attrazione turistica.
«Ogni paese del Veneto e in particolare del veronese, anche quello non propriamente vocato al turismo, ha molto da offrire ed è giusto supportarlo perché possa promuoversi nel modo migliore».
Il progetto è stato voluto a Villafranca di Verona dal sindaco Roberto Dall’Oca e sostenuto dall’assessore alla legalità e al lavoro Anna Lisa Tiberio presenti da subito con il Governatore Zaia a Verona quando era stato presentata ufficialmente l’iniziativa nello stand della Regione Veneto. Coinvolte anche l’Associazione Donne insieme e la Rete di Cittadinanza e Costituzione delle scuole di Verona e provincia che saranno invitate a visitare luoghi storici di una città che offre scorci che meritano di essere valorizzati sempre di più.


<< Torna