Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



9 Settembre 2019, 18:35

Grande rinnovamento tra i dirigenti scolastici: presentazione in municipio

C’è stato un grande rinnovamento per quanto riguarda i Dirigenti scolastici. L’Amministrazione comunale ha voluto incontrarli in municipio.
«Ci tenevo a dare il benvenuto ai nuovi dirigenti perché se facciamo squadra riusciamo a dare le risposte che la comunità si aspetta - afferma il sindaco Roberto Dall’Oca -. Abbiamo progetti importanti come la realizzazione del Campus delle Superiori che stiamo portando avanti giorno per giorno. A brevissimo ci sarà la cessione dell'ex tiro a segno dal Demanio».
L’assessore Anna Lisa Tiberio conferma il sostegno ai progetti delle singole scuole. «L'attenzione alla persona c’è. Nascerà un osservatorio dove tutto viene armonizzato. Grande attenzione sul tema della disabilità, con esperti che si mettono a disposizione, e al servizio mensa, dove ci sarà sempre il monitoraggio su quanto avviene per dare anche un'educazione alimentare alle famiglie. Sta per nascere il comitato trasporti scolastici territoriali per migliorare la relazione interpersonale sull’autobus. Iniziative su cittadinanza attiva e legalità».
L’assessore Nicola Terilli sottolinea la necessità di lavorare su temi di educazione e sulle relazioni tra genitori e figli: « Dal 2001 siamo partiti col progetto Benessere nella scuola avocato dall’Ulss. Sposo sempre un percorso che mira a stare tutti insieme e lavorare in rete. Mai progetti calati dall’alto, ma condividere anche le quotidiane difficoltà che la scuola fa emergere. Dal confronto tentiamo di mettere insieme progetti incisivi che durano nel tempo e si evolvono. Il nostro gruppo di lavoro ha tre educatori per fasce d’età e tre assistenti sociali. C’è un tavolo di coordinamento delle scuole che si incontra periodicamente».
Lia Artuso ha sostituito Claudio Pardini, preside del Carlo Anti per 23 anni: «Massima apertura per potenziare l'attività della nostra scuola in sinergia con la realtà comunale. Villafranca dà l'idea di una società viva».
Caterina Merola è approdata alla guida dell'Ic Cavalchini Moro al 7° anno da dirigente (3 a Ronco e 3 a Nogara), dopo essere stata insegnante di scuola primaria. «L'obiettivo è mantenere la centralità di alunni e ragazzi e fare in modo che l’offerta formativa sia eccellente. Per questo bisogna lavorare in sinergia col territorio. Col principio di sussidiarietà tutte le istituzioni devono lavorare insieme. Chiuderemo l'anno scolastico con evento al Castello centrato sulla danza classica, un'arte che unisce con linguaggio universale».
Alessandra Adami (Bolisani) sottolinea l’importanza del progetto “Racconta Villafranca'' che si pone l’obiettivo di far conoscere ai ragazzi storia, cultura e monumenti del territorio. «In questo modo si sviluppa un forte senso di appartenenza del territorio, il prendersene cura e farsene carico. Diventano cittadini attivi. Incontri con i ragazzi di terza media che vengono guidati alla conoscenza di Villafranca».
Federica Di Legge (Ic Dossobuono) ribadisce l’apertura a ogni proposta del Comune e l'importanza del Consiglio comunale dei ragazzi. «Servono pochi progetti ma ben strutturati che diano linee guida che rimangano loro».
Antonio Gennuso (Stefani Bentegodi) ricorda il progetto Natura Docet (nella foto) si cui si parla a livello nazionale: «Facciamo formazione ai nostri 160 ragazzi e li prepariamo anche per i ragazzi della primaria, infanzia e nido. Un percorso naturalistico e visitabile. Quest’anno sarà completato con l’aggiunta di piccoli animali. Ora partecipiamo al ciclo della vendemmia. Al giardino Bottagisio è stata recuperata l’area verde, preparadola agli avvenimenti che ci saranno in futuro. In programma piccoli spazi con orti botanici come all’asilo Girotondo».
Anche il liceo Enrico Medi ha avuto un cambio della guardia col preside Mario Bonini che ha lasciato dopo 12 anni di dirigenza, durante i quali ha portato l’istituto oltre la soglia dei mille studenti aprendo quasi tutti gli indirizzi liceali. Al suo posto dall'Ic di Sona è arrivato Marco Squarzoni, 58 anni, professore di lettere.


<< Torna