Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



14 Ottobre 2019, 10:35

Alpobasket rischia con Vicenza: Coser e Vespignani la tengono a galla, Dell’Olio chiude i conti

L’Alpo Basket fa sua anche la seconda gara di campionato di serie A2 ma soffrendo contro Vicenza (60-53) in un derby più difficile del previsto e che è rimasto in equilibrio per la prestazione non ottimale della padrone di casa. Le due squadre hanno tirato dal campo con percentuali modestissime (31% per l’Alpo, 35 per Vicenza), le ospiti hanno perso addirittura 28 palloni, pur vincendo la lotta al rimbalzo (40-48) dove ha dettato legge Policari (16). Mvp della serata la biancoblu Lucrezia Coser (5/5 dal campo e 16 di valutazione in 20 minuti), da sottolineare anche la prova di capitan Vespignani con 9 assist, 9 falli subiti e 19 di valutazione. E nel finale Dell’Olio ci ha messo la firma.
Primo quarto a punteggio basso con le due contendenti che faticano a sbloccarsi: Zavattoni e Vespignani colpiscono da tre (6-6), le beriche mettono il naso avanti con Peric (6-8), l’Ecodent Point Mep sorpassa con i liberi di Dzinic (9-8) ma Olajide e Profaiser mettono i canestri del +1 ospite a fine tempo (11-12).
Nel secondo quarto la Velcofin InterLocks rimane avanti fino al 15-16, Policari infila la tripla del sorpasso (18-16), ma Olajide risponde con la stessa moneta (18-19). Nuovo sorpasso veronese (Mosetti per il 20-19) ma poco dopo è ancora parità (23-23). Il cesto di Reani e la tripla di Policari chiudono il quarto (28-23), con l’Alpo che arriva a metà gara tirando con il 27% dal campo.
Notte fonda per l’Ecodent Point Mep nel terzo periodo: zero punti nei primi 6 minuti e Vicenza che infila un break di 0-11 che produce il massimo vantaggio esterno della serata (28-34). Le biancoblu dimezzano il ritardo grazie al contropiede di Granzotto (30-34) e, nonostante il fallo tecnico fischiato a Dell’Olio, arrivano al pareggio con i liberi di Coser (37-37). Salvucci riporta avanti le biancorosse (37-39) che subiscono il sorpasso proprio sulla sirena di fine quarto (tripla di Granzotto del 40-39).
Nella frazione conclusiva l’Alpo mette a segno 20 punti, dopo averne realizzati 40 nel primi 30 minuti. Koler sigla l’ultimo vantaggio ospite (40-41) poi, finalmente, l’Alpo corre in contropiede e fissa il proprio massimo vantaggio sul 54-46 (decisive due triple di Coser). La Velcofin ci crede ancora, capitan Monaco firma la tripla del -4 a 1’.33’’ (56-52) cui risponde Dell’Olio con 4 punti consecutivi (60-53) e i titoli di coda possono partire.


<< Torna