Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



18 Novembre 2019, 12:25

Anche la scuola Levi Montalcini di Dossobuono ha un defibrillatore

Anche la scuola Levi Montalcini di Dossobuono ha un defibrillatore dotato di piastre pediatriche. La cerimonia di consegna dell’apparecchio, acquistato grazie alla generosità di famiglie e attività commerciali, è avvenuta al palazzetto dello sport di Dossobuono. E' stato posizionato all’entrata dello stabile. Sarà visibile a chiunque, anche agli esterni che accedono al plesso, facilmente raggiungibile dai 3 piani della scuola e anche dall'edificio delle Locchi, tramite la passerella coperta fino al momento in cui anche questa struttura verrà dotata di DAE.
«La particolarità di questa donazione - spiega Federica Stanzial - è che assieme al defibrillatore – dotato di piastra per adulti - sono state donate le piastre pediatriche (Adulti età> 8 anni peso> 25kg energia 150 Jaule - bambini età< 8 anni peso<25kg pediatrico 50 Jaule). La scelta di donare alla scuola secondaria di primo grado un defibrillatore è stata sostenuta anche da una buona parte dei genitori delle classi prime che, con le loro donazioni in denaro, hanno espresso un messaggio chiaro e forte di sensibilità a una problematica che non va sottovalutata».
I genitori delle classi prime sono infatti intervenuti alla consegna insieme alle attività commerciali che hanno contribuito con proprie donazioni all’acquisto dell’apparecchiatura, Gabriele Sembenini presidente della FO.S.VER (formazione sanitaria veronese - per i corsi di formazione riservati al personale scolastico), l’attuale presidente del Consiglio d’Istituto Sonia Granuzzo e l'ex Maurizio Scardino.
L’adozione di un defibrillatore DAE è l’unico modo efficace per assicurarsi che i bambini e chiunque si trovi all’interno della struttura ricevano un trattamento in tempi rapidi in caso di patologia cardiaca. «Avere un defibrillatore semiautomatico DAE all’interno di ogni scuola - spiega la vicepreside Federica Di Legge - rappresenta un’importante svolta anche da un punto di vista culturale. Le strutture scolastiche sono luoghi ideali per la promozione di iniziative atte alla diffusione della cultura di cardio-protezione».
Nella scuola secondaria di primo grado c’è personale già formato.
«Nel territorio di Dossobuono sono stati posizionati dal comune 5 defibrillatori alla delegazione di Dossobuono, alla farmacia comunale, al palazzetto dello sport, al tennis e al centro giovanile» ricorda il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca, intervenuto insieme agli assessori Anna Lisa Tiberio e Luca Zamperini -. Il Comune da tempo è impegnato affinché il territorio di Villafranca sia da considerare cardioprotetto».
Foto di Domenica Valerio

<< Torna