Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



19 Novembre 2019, 11:07

Violenza sulle donne. Tanti eventi con sciarpe, convegni, fiaccolata, incontri, libri, letture animate

La Giornata contro la violenza sulle donne diventa un lungo cartellone di eventi dal 21 al 27 novembre che coinvolge Villafranca ma anche, attraverso l’iniziativa ‘‘I Castelli del Serraglio’’ con le rocche illuminate di rosso, Valeggio e Nogarole Rocca.
Si tratta di una serie di iniziative pensate dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio. «Sono associazioni che lavorano con noi tutto l’anno per proposte di sensibilizzazione e quindi il loro impegno va ben oltre - evidenzia l’assessore Claudia Barbera - . Queste problematiche che riguardano donne ma anche minori, infatti, vanno affrontate sempre, ogni giorno, e non in maniera occasionale a novembre. Sono eventi che devono diventare generatori di senso civico. Ha aderito anche il mondo sportivo con quattro società Alpobasket, Olimpica Dossobuono, Marciatori Dossobuono e Tennis Villafranca per le quali sono state realizzate le sciarpe con i loro colori».
Il week end sarà il momento con più alta concentrazione di appuntamenti. Si partirà alle 10 con l’iniziativa promossa da Donne Insieme ‘‘Abbracciamo la generosità’’ che vedrà in vendita (fino alle 18 anche domenica e lunedì) le oltre 700 sciarpe realizzate per raccogliere fondi a favore della Casa della Giovane. Nel pomeriggio alle 15.30, all’auditorium di via Rizzini, si svolgerà il convegno ‘‘Esistere oltre la fragilità’’ con la psicologa Amabilia Cordioli, presidente di Donne insieme, Luisa Ceni, presidente di Acisjf Protezione della giovane, e Marta De Felice, direttrice dell’omonima struttura di accoglienza. Coordinerà Paolo Giavoni, dell’Ulss9.
«In questi mesi abbiamo visto che generosità e solidarietà sono contagiose - afferma la presidente Amabilia Cordioli -. Al piccolo gruppo iniziale si sono infatti aggiunte molte altre donne. Il ricavato andrà a favore della Casa del Giovane per creare fondi individuali da dare alle donne quando escono dalla struttura protetta».
Domenica, dopo il convegno all’Auditorium a cura del Coordinamento Donne Spi Cgil, altra carrellata di eventi con l’Associazione Casa di Elena che, in convenzione con Ulss, ha due agglomerati a Quaderni e Villafranca dove vengono accolti i disabili psichiatrici. «Ci sarà una fiaccolata dal Comune al Castello che sarà illuminato in rosso - afferma la presidente Elena Colasio accompagnata da Giusto Vecchiato -. Poi l’inaugurazione della mostra ‘‘Com’eri vestita’’ (dal 24 al 30 novembre) mentre mercoledì 27 in sala Ferrarini ci sarà una serata di gala con premiazione del concorso letterario nazionale sul tema delle violenze a donne e minori».
L’apertura del cartellone sarà invece giovedì 21. «E’ il primo dei due eventi in Biblioteca e sarà dedicato alle letture animate per i bambini curato dal Circolo dei Lettori. Il 26 ci sarà la presentazione di un libro ‘‘La svolta nei racconti di dieci donne’’ di Loretta Micheloni e Claudia Farina che riguarda la violenza psicologica».
Coinvolgimento anche del mondo della scuola. «Il Ministero ha sollecitato le scuole a lavorare su questo tema durante tutto l’anno - afferma l’assessore Anna Lisa Tiberio -. Bisogna implementare sempre di più la sensibilità verso ogni forma di violenza. Giuliana Guadagnini come ufficio scolastico ha raccolto l‘idea di sensibilizzare gli studenti durante tutto l’anno e sarà tra i relatori martedì mattina in sala Ferrarini nell’incontro dedicato agli studenti delle scuole superiori del territorio per fare informazione e prevenzione e sensibilizzare su queste tematiche».
Il fenomeno purtroppo è in costante aumento. Non solo omicidi e femminicidi, ma anche stolkeraggio, amori malati, minori che assistono a violenze in contesti familiari.
«Il metodo per queste iniziative è quello del confronto, del fare rete, condivisione e coprogettazione - conclude l’assessore Nicola Terilli -. Bisogna tenere alta l’attenzione su questo grave problema che ha un entroterra culturale che va cambiato. Si parte dall’ABC della relazione».

<< Torna