Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



13 Dicembre 2019, 19:21

Torre del Castello aperta, primo passo per un grande richiamo turistico

Atro week end con l’opportunità da non perdere di salire sulla torre del Castello. Dopo l’inaugurazione di sabato scorso, sono già stati parecchi i villafranchesi a provare l’emozione di vedere la propria città dall’alto. C’’è chi ha scelto la sera per vedere Villafranca illuminata dal Natale, chi ha preferito il giorno per godersi il panorama. «Durante la salita delle scale - sottolinea l’assessore Luca Zamperini - tutti potranno fermarsi ad ammirare gli allestimenti della compagnia La Ginestra».
Con un biglietto (2 euro) si potrà accedere in cima a gruppi di dieci e godersii una vista diversa sulla città. Fino al 6 gennaio si potrà accedere alla torre tutti i fine settimana, la vigilia di Natale, Santo Stefano e S.Silvestro, sempre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21.
«Un intervento importante per qualificare Villafranca visto che il Castello è un motivo di grande richiamo oltre a essere il nostro monumento simbolo» commenta il sindaco Roberto Dall’Oca.
E’ stato questo il regalo di Natale che il Comune ha presentato alla comunità dopo tanti anni di inutile attesa perché nel recente passato non c’era alcun interesse verso questa problematica. La nuova amministrazione ha cambiato subito passo puntando alla sistemazione per la sua riapertura con lavori che hanno riguardato l'impianto elettrico, serramenti, messa a norma e allargamento dell’uscita in alto. «Abbiamo investito 160 mila euro e il prossimo passo saranno i lavori per le cellette interne e il collegamento ai camminamenti con una spesa di 450 mila euro che daranno veramente uno spessore diverso alle visite al Castello» spiega il vicesindaco Francesco Arduini.
L’obiettivo, dunque, è ben più ambizioso delle visite natalizie.
«Il Castello deve diventare una meta turistica per chi viene sul Lago o in città o a Mantova - spiega l’assessore Claudia Barbera - con giorni e orari ben stabiliti in modo da agevolare gli operatori del settore ed avere quindi più visitatori possibile. Ci vorrà del tempo ma ora abbiamo lo strumento per inserirsi nei circuiti turistici. In abbinata Villafranca può offrire anche la Casa del Trattato con il Museo del Risorgimento, senza dimenticare le chiese, i prodotti tipici e il centro commerciale a cielo aperto».
Restando in tema culturale, domani, sabato 14 dicembre, alla Casa del Trattato sarà aperta un’altra mostra di spessore, “Percorsi di figurazione contemporanea’’. La mostra collettiva, che darà spazio a diversi artisti, tra cui Beraldo, Brindisi, Montesano, Stefanoni, Katz, Warhol, Scuffi, Magazzini con opere figurative classiche, pop e astratte, sarà visitabile fino a domenica 19 gennaio.

<< Torna