Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



16 Aprile 2020, 15:57

IC. Cavalchini Moro. Computer e tablet agli allievi che ne hanno la necessità grazie a Comune e volontari Anioc

L’Istituto Comprensivo Cavalchini Moro e l’Amministrazione comunale di Villafranca si sono attivati per la consegna a domicilio di pc portatili e tablet agli allievi che ne hanno la necessità. Il Comune ha coinvolto l’Associazione Anioc delegazione di Verona, Gruppo Volontari Operatori DAE, che hanno provveduto alla consegna dei primi venti pc portatili, recapitandoli direttamente alle famiglie interessate, previo informazioni di contatto da parte della scuola.
Si tratta di un lavoro in sinergia tra Scuola, Amministrazione Comunale e Associazioni del territorio per garantire il fondamentale diritto all’istruzione e per porre in essere tutte le iniziative e le risorse necessarie a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono nei fatti il raggiungimento di una piena uguaglianza sostanziale, senza limitarsi ad una proclamazione di principio di mera uguaglianza formale.
«Piccoli segni che la scuola può tracciare per realizzare un disegno più grande di solidarietà sociale - afferma la dirigente scolastica Caterina Merola -. Il principio di sussidiarietà consente alle diverse parti sociali di unire idee, risorse e legami giungendo ad un’alleanza territoriale che consenta di risolvere situazioni critiche e di attivare strategie per adempiere ai doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale».
L’assessore Anna Lisa Tiberio mette in evidenza quanto sia importante in questo momento implementare la didattica on line con questo progetto per garantire il Diritto allo studio a tutti.: «Mi complimento con Caterina Merola e i Dirigenti del territorio che stanno dando concretezza alle direttive del MIUR .In questi giorni di emergenza hanno sostenuto l’attività didattica-formativa con strategie pensando all’oggi ma anche al futuro. Oggi computer e tablet sono importanti ma mai potranno sostituire la scuola tradizionale e il grande lavoro metodologico didattico messo in campo con varie strategie attive da docenti sempre più competenti. La scuola si innova ogni giorno e si rinnova ma le relazioni autentiche resteranno sempre al primo posto».


<< Torna