Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



9 Maggio 2020, 12:24

Nessun positivo dopo i tamponi alla Morelli Bugna. «Servono tablet per le comunicazioni»

Case di riposo nella bufera in tutta Italia. Ma a Villafranca sino ad oggi le cose sono andate bene.
«La struttura è rimasta chiusa agli esterni- spiega Manuela Tomasi, la nuova presidente della Casa di Riposo Morelli Bugna - con gli accessi limitati al solo personale. Sono stati fatti i tamponi a tutti e fortunatamente non abbiamo per ora registrato casi di positività. Abbiamo predisposto tutte le precauzioni possibili. Siamo pronti ad ogni evenienza anche con appositi spazi già predisposti dove eventualmente isolare i malati. Ringrazio il personale che si è comportato con grande professionalità e responsabilità all’interno e all’esterno della struttura».
I posti disponibili alla Morelli Bugna sono 156, gli ospiti attualmente presenti sono 145 e i dipendenti 118.
L’Ente sta aspettando indicazioni dalla Regione per altre iniziative volte a favorire la comunicazione tra ospiti e famigliari. «Per ora è stato possibile attivare solo le videocomunicazioni purtroppo con un unico telefono - spiega Tomasi -. Facciamo appello a chi avesse la possibilità di fornire un tablet, magari con sim, per facilitare la visione degli anziani che fanno fatica con lo schermo piccolo del telefono. Per comunicazioni assistentesociale@morellibugna.com, 045 6331526».
Tomasi ha assunto la presidenza della Casa di Riposo Morelli Bugna dopo le nomine del sindaco Dall’Oca, in piena epidemia di Coronavirus. Nel consiglio di amministrazione del centro servizi alla persona villafranchese sono stati confermati Loredana Bavosa (vicepresidente) e i consiglieri Emanuela Bonfante e Flavio Bertaiola. Si è aggiunto un rappresentante della minoranza, Luca Lonardi.



<< Torna