Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



2 Luglio 2020, 14:58

Lupatotina Gas e Luce. Prima i bookcrossing, ora donate due “panchine letterarie” alla Biblioteca Comunale di Villafranca

Prima alcuni bookcrossing, ora sono state posizionate due panchine proprio all’ingresso della Biblioteca comunale
“ Mario Franzosi” di Villafranca. Il tutto grazie a Lupatotina Gas e Luce, il cui amministratore unico è peraltro un villafranchese, l’ex assessore Loriano Tomelleri. ” Siamo sempre stati vicini alla cultura - ha detto Tomelleri - e questo è un gesto di speranza dopo momenti difficili e ripartiamo con un segnale verso i giovani”.
Per l’assessore alla cultura Claudia Barbera il dono delle due panchine è in linea col motto Villafranca non si arrende:” La cultura riparte e lo fa anche attraverso la nostra Biblioteca che è un punto di incontro per tutti, soprattutto i giovani. Panchine che hanno un grande significato, simboli per i versi che sono stati riportati sulle stesse, ma anche con i legami di Villafranca con la letteratura”.
Le due panchine, infatti, son state dipinte dall’Officina d’arte “ Mì con Ti” di Villafranca, in particolare da Francesco Nicolardi, seguendo un bozzetto ideato dallo stesso presidente del Comitato della Biblioteca, Renzo Campo dell’Orto. “Una è dedicata a Shakespeare e l’altra a Dante Alighieri, ovvero due eccellenze della letteratura” spiega“.
Le panchine letterarie sono un segnale di accoglienza per le centinaia di studenti che frequentano la Biblioteca tutti i giorni. "Direi che è il primo segnale che diamo dopo un periodo in cui i locali sono rimasti chiusi - ha spiegato il presidente - assieme ad esempio al concorso letterario, patrocinato dall’ULSS 9 Scaligera, rivolto a tutti coloro che desiderano condividere, con un breve racconto, la loro esperienza a contatto con i malati di Covid-19”. L'importanza della donazione è stata evidenziata anche dal sindaco Roberto Dall’Oca. “Abbiamo voluto dare un segnale che la nostra comunità non riparte solo sotto l’aspetto del commercio e delle varie attività, come è stato con la Fiera, ma anche con la cultura”.

<< Torna