Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



10 Settembre 2020, 12:38

La Regione distribuisce al mondo scuola un agile promemoria con le regole da seguire

Ufficio Scolastico regionale e assessorato all’Istruzione e formazione della Regione Veneto hanno predisposto un agile promemoria delle linee guida del protocollo di sicurezza per la scuola in emergenza Covid, in vista del ritorno a scuola, da lunedì prossimo, dei 700 mila studenti veneti e degli operatori scolastici dei 600 istituti statali e delle oltre 1300 scuole del sistema paritario, nonché dei 21 mila allievi e 3 mila operatori delle oltre 130 scuole professionali del Veneto. Si tratta di in un semplice pieghevole, distribuito a tutte le scuole di ogni ordine e grado del Veneto, statali e paritarie, e agli enti locali per ricordare ad alunni e docenti, famiglie e dirigenti, personale ausiliario e amministrativi tutte le regole di comportamento per un rientro in classe in sicurezza.
Il pieghevole ricapitola le indicazioni che emergono dai principali documenti nazionali e locali adottati per prevenire e contrastare il Covid 10 in ambiente scolastico per alunni, insegnanti, familiari e accompagnatori, per una corretta sorveglianza sanitaria e per accompagnare tutte le fasi dell’attività scolastica: dalle regole di ingresso e uscita dagli ambienti scolastici, ai comportamenti da adottare in classe durante le attività didattiche, all’organizzazione degli spazi, alle mansioni affidate al personale tecnico e ausiliario, fino agli eventuali casi di emergenza, se cioè un alunno o un insegnante manifestasse i sintomi della positività al virus.
«In sintesi estrema il pieghevole ricapitola con parole semplici tutti i punti chiave del protocollo di sicurezza per la scuola – sottolinea la direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Carmela Palumbo – specificando obblighi e raccomandazioni. Lo chiamerei un ‘pro-memoria’, rivolto a tutte le componenti del mondo scolastico, dagli alunni alle famiglie, dal personale docente a quello tecnico e amministrativo, nonché per i dirigenti e gli amministratori locali, per ricordare tutti gli aspetti di ‘speciale attenzione’ che sarà necessario osservare, con responsabilità, per il rispetto della sicurezza di tutti e per una serena ripresa delle attività didattiche».
La Regione del Veneto era stata la prima ad elaborare già a luglio, in raccordo con l’Ufficio scolastico regionale, un ‘manuale operativo’ per riaprire in sicurezza le nostre scuole .
«Grazie anche al supporto della Direzione Prevenzione della Sanità veneta, siamo riusciti a dare da subito indicazioni agli enti locali e alle scuole in modo che, attraverso le Conferenze locali di servizi, potessero riorganizzare spazi, didattica, modalità di accesso - ricorda l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione –. La Regione ha inoltre aiutato con proprie risorse le scuole, in particolare quelle della formazione professionale, per far fronte ai maggiori oneri dettati dai dispositivi e dalle regole di prevenzione. Credo che questo vademecum possa essere un aiuto ulteriore per tutti - amministratori, famiglie e operatori scolastici -per affrontare la nuova fase della ri-partenza con consapevolezza, fiducia e il necessario spirito di collaborazione».

Scarica il vademecum. Clicca qui Coronavirus43


<< Torna