Scavolini
Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



29 Luglio 2021, 16:35

Tangenziale Sud. Firmato l’accordo di programma con la Provincia. Via alla progettazione definitiva

Finalmente è stato messo nero su bianco l’accordo di programma tra la Provincia di Verona e il Comune di Villafranca per la realizzazione della tangenziale sud di collegamento con la Sp 24 “del Serraglio” presentata alcuni mesi fa a Villafranca (nella foto). Il documento è stato firmato oggi, giovedì 29 luglio, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero (nella foto), dal presidente della Provincia, Manuel Scalzotto e il sindaco di Villafranca, Roberto Dall’Oca, accompagnato dal vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, Francesco Arduini.
Il documento illustra competenze e ruoli delle due amministrazioni per la progettazione e la costruzione della nuova arteria lunga tre chilometri e dal valore complessivo di 12,72 milioni di euro, di cui 6,6 sostenuti dalla Provincia.
«Per il villafranchese la tangenziale avrà essenzialmente lo scopo di creare alternative al passaggio nei centri urbani del traffico merci e pendolare che percorre le principali tratte viabilistiche nel nostro territorio - afferma il presidente Scalzotto - e siamo già al lavoro con altri Comuni per trovare soluzioni come quella a cui oggi diamo ufficialmente il via».
Lo schema dell’accordo di programma firmato oggi era stato approvato nelle scorse settimane dai Consigli dei due enti.
«Entro novembre avvieremo l'iter per il progetto definitivo/esecutivo e per ottobre del prossimo anno intendiamo iniziare i cantieri per il primo e secondo stralcio - annuncia il sindaco Dall’Oca -. Il grande lavoro di concerto col presidente Scalzotto e l'ottima collaborazione tra gli uffici ha permesso di portare a Villafranca un contributo di oltre 6 milioni per realizzare un’opera importantissima per la qualità della vita di chi abita in alcune vie martoriate dal traffico. Il che dimostra il peso che possono avere ancora oggi le Province per risolvere, con i Comuni, nodi complessi della viabilità di intere aree».
Lo schema prevede la suddivisione in tre stralci. Il primo, compreso tra l'attuale Sp 24 e la strada comunale via Porta, contempla la realizzazione di due rotatorie e delle relative controstrade da adibirsi a percorsi ciclo-pedonali e al passaggio dei mezzi diretti ai fondi agricoli, un nuovo ponte sul fiume Tione e due sottopassi ciclabili, uno in corrispondenza dell’attraversamento del fiume e uno sull'attuale percorso lungo via Porta. Il costo complessivo sarà di 5,35 milioni di euro.
Il secondo stralcio – dal valore di 4,28 milioni di euro – proseguirà verso la strada comunale “La Levà”. Anche in questo tratto sono previste due rotatorie in corrispondenza delle intersezioni con la viabilità esistente.
Il terzo e ultimo stralcio (3,12 milioni di euro), per il collegamento di via Fantoni con l’attuale Sr 62 della Cisa, andrà coordinato con le tempistiche della realizzazione della strada regionale “Grezzanella, secondo stralcio”.
Il Comune sarà stazione appaltante e avvierà gli espropri, mentre la Provincia verificherà i progetti definitivi ed esecutivi dei tre stralci.
«Un intervento fondamentale per togliere il traffico dal centro di Villafranca e un corridoio di passaggio utile anche a chi proviene dai paesi limitrofi» aggiunge Arduini.

Scarica il percorso. Clicca qui Villafranca_viabilita2021e


<< Torna