Scavolini
Cantina di Custoza
Nuova Ottica

Notizie



12 Ottobre 2021, 17:04

Valeggio Produce. Tante iniziative e anche le premiazioni delle attività locali che si sono distinte

«Se siamo arrivati a XX edizioni di Valeggio Produce e perché qualcuno l’ha pensata, vista crescere e ancora si dà da fare». Soddisfatto il commento del sindaco Alessandro Gardoni che ha ringraziato la pro Loco, chi ha collaborato e anche gli ex sindaci Fausto Sachetto, Albino Pezzini e Angelo Tosoni: «È la mostra dei prodotti tipici e delle eccellenze del nostro territorio. Valeggio per tanti anni è stato un paese prevalentemente agricolo è ora anche vetrina delle realtà artigianali. Una rassegna che è stata anche un momento di formazione e educazione vista la presenza delle scuole che hanno potuto toccare con mano i metodi di produzione».
Alla manifestazione hanno dato il loro sostegno anche i parlamentari veronesi. «E’ un momento di crisi per l'agricoltura aggravato dalla pandemia e il nostro compito è portare a Roma le istanze del territorio che dovete far presente» afferma Vania Valbusa. «L’invito è a preparare progetti perché adesso ci sono risorse da portare sul territorio» aggiunge Massimo Ferro.
Dalla Regione Alberto Bozza la considera un segnale di fiducia e speranza da dove si deve assolutamente ripartire: «Bisogna fare filiera a livello istituzionale come ci insegna il mondo dell’agricoltura senza campanilismi politici».
Dalla Provincia David Di Michele sottolinea il coraggio di portare avanti manifestazioni così in questo periodo: «E Valeggio Produce ha ormai varcato i confini locali».
Giorgio Vicentini di Coldiretti evidenzia come siano cambiate le persone e i colori politici ma non cambiato lo spirito. «Merito di Comune e Pro Loco. Importante coniugare innovazione e informazione con le scuole e gli istituti agrari del territorio rivolgendosi ai consumatori e possibili agricoltori del futuro».
Tra le tante iniziative, anche le premiazioni delle attività locali che si sono distinte da anni. Stavolta sono stati ben 17 i riconoscimenti consegnati a chi si è distinto nel mondo del lavoro ed ha lasciato un’impronta nella comunità valeggiana. Massimo Vincenzi (Storico direttore del Mercato Ortofrutticolo di Valeggio sul Mincio che nel 1995 tenne a battesimo Valeggio Produce) ha citato per tutti la stessa motivazione: con il suo lavoro, portato avanti con dedizione e passione, ha contribuito allo sviluppo della Zootecnia e del Commercio di Valeggio sul Mincio. «Si tratta di attività commerciali e artigiane che hanno dato molto a Valeggio operando anche sinergie col Comune per il territorio» sottolinea la consigliere Eva Nocentelli.
Commercianti e artigiani: Franca Benini, Fabio Ciprian, Ornella Guerresi, dr. Carlo Alberto Montresor, Gianni Turrini, Oscar Veronesi, Chiara Benini, Ivano Fornari, dr. Francesco Perina, Ginetta Bertaiola e Carlo Polato. «E’ stata dura riprendere dopo un anno di fermo - spiega il consigliere delegato Claudio Pezzo -. Ma anche in questo caso l’amministrazione mi ha sostenuto nelle iniziative per l’agricoltura che oltre al Covid deve sopportare anche le insidie degli insetti e del meteo. Ci sono aziende che con le brinate hanno perso il 100% del prodotto». Allevatori: Azienda Agricola Pezzini Hendy, Cordioli Alberto e Mariano, Leoni Andrea, Stanghellini Paolo, Nicola e Zago Donatella, Anselmi Catterina e Figli. Premi speciali: Giorgio Vicentini e Aldo Bindella.

GUARDA LA FOTOGALLERY


<< Torna