25 Agosto 2021, 16:58

Volti nuovi in casa della Venplast Dossobuono: Maddalena Cabrini e Federica Ingrassia

Volti nuovi in casa della Venplast Dossobuono. Dal Mestrino è arrivato il nuovo portiere Maddalena Cabrini.
«Gioco a pallamano da 6 anni ma la porta non è stata da subito il mio habitat, perché nel primo anno si provavano diversi ruoli. Quando ho capito però che il ruolo di portiere era quello che più mi piaceva, me lo sono tenuta stretto. Sono certa che Dossobuono possa aiutarmi a migliorare e crescere ed è per questi motivi che ho deciso di intraprendere questa nuova esperienza».
Il nome di Maddalena spicca costantemente nelle convocazioni giovanili in maglia Azzurra. Nazionale Italiana con la quale è stata protagonista nel W17 EHF Championship giocato in Georgia poche settimane fa, oltre ad essere già convocata nell’analoga manifestazione di due anni fa a Lignano Sabbiadoro:«A Dossobuono ritrovo Elena Barani, con la quale ho avuto l’occasione di lavorare in Nazionale da qualche anno. Mi sono trovata sempre bene, penso sia una persona molto professionale e apprezzo la passione che mette nel suo lavoro. Nelle recente esperienza europea posso dire di aver intravisto alcuni aspetti su cui migliorarmi, sia dal punto di vista caratteriale che tecnico. Porterò con me il ricordo delle tantissime emozioni provate dentro e fuori dal campo; una su tutte, inaspettata, l’aver ricevuto il premio di MVP nell’ultima partita disputata».
E’ arrivata anche Federica Ingrassia, terzino dotato di grande velocità e dedita al gioco di squadra, classe 2003, pugliese di Conversano: per lei l’approdo a Dossobuono è prima di tutto una scelta di vita.
«Si tratta di un grande cambiamento per me, però sono consapevole che cambiare a volte vuol dire anche crescere. A Conversano lascio letteralmente tutta la mia vita, la mia “comfort zone”. La mia squadra, la mia famiglia, i miei amici, il mio percorso compiuto fino ad ora, e tutte le persone che hanno contribuito alla mia crescita; saranno sempre nel mio cuore e per questo li ringrazio. A Dossobuono mi aspetto di trovare una realtà del tutto nuova e non vedo l’ora di confrontarmi con essa e di mettermi alla prova. Sono molto curiosa di tutte le novità che mi aspettano, una nuova squadra, un nuovo campionato e un nuovo percorso di studi».
A Dossobuono Federica ritroverà Elena Barani; lei che l’ha cullata nel suo percorso a Conversano ed anche in Nazionale Italiana, con la quale ha disputato il W17 EHF Championship di Lignano Sabbiadoro nel 2019:«Elena è stata sicuramente una figura fondamentale nella mia crescita. È stata la mia prima allenatrice e colei che non ha mai smesso di credere in me. Mi ha sempre dato coraggio e mi ha sempre trasmesso la sua grinta. Sono contenta di poterla ritrovare e di tornare sotto la sua ala in un ambiente nuovo».

<< Torna