4 Settembre 2021, 16:30

Passerella in municipio per i 20 ragazzi del Campus educativo

Passerella in municipio per i 20 ragazzi dagli 11 ai 14 anni che per 2 settimane hanno partecipato al Campus educativo sul territorio di Villafranca. I ragazzi hanno lavorato dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30. Per ogni ora di lavoro hanno ricevuto un compenso di 2€.
Il progetto proponeva ai ragazzi di sperimentarsi in un’esperienza lavorativa protetta con la possibilità di mettersi alla prova con regole “adulte” in un ambiente diverso sia da quello familiare che scolastico e quindi vedersi riconosciuti con uno status di “adulto”.
«A dispetto delle persone che stanno tenendo atteggiamenti inqualificabili nella nostra comunità, che sono poche ma fanno molto rumore, avete dato un importante esempio positivo che conferma come le azioni e i fatti valgano più di mille parole - afferma il sindaco Roberto Dall’Oca -. Villafranca è 54 kmq, con 200 km di strada ed è incontrollabile senza la collaborazione dei cittadini. Bisogna insistere su queste azioni, sul promuovere il valore del senso comune e il rispetto dell’ambiente».
Le attività svolte hanno riguardato la preparazione per l’Ufficio Ecologia di cartelli per il percorso del Tione e giardini, la pulizia del percorso del Tione e di tutta la ciclabile, aree verdi attorno al castello, corso Vittorio Emanuele, via Marconi e Stazione, piazzetta della Biblioteca e parcheggio sotterraneo, pulizia e sistemazione del verde al giardino Magenta in collaborazione con Avsa, piantumazione delle piantine offerte da “Laboratorio Idea” della coop. I Piosi sia nella piazzetta della biblioteca che nelle vasche di piazzetta Lino Tosoni.
«Tutti ragazzi di buona volontà che hanno voluto dare dimostrazione di attaccamento alla propria comunità - afferma l’assessore Nicola Terilli -. Se si riesce a dialogare con loro i ragazzi sono importanti per la comunità e sanno prendersi cura dell’ambiente in cui vivono. Chi li ha visti lavorare si è entusiasmato perché facevano fatica ma col sorriso sulle labbra. Abbiamo la presunzione che, fornendo ai ragazzi la possibilità di dare contributi positivi, sia possibile far crescere il senso di comunità e di cittadinanza attiva. Collaborare con gli adulti del domani è fondamentale».
Un lavoro di squadra che ha visto al fianco del Comune (le educatrici Elisa Cordioli e Giovanna Zoccatelli e l’Ufficio Ecologia) gli Educatori della Cooperativa “Hermete” che hanno accompagnato i ragazzi nell’attività, il Gruppo Alpini di Villafranca che hanno messo a disposizione la Baita come punto d’appoggio, il “Laboratorio Idea” della coop. “I Piosi” per aver offerto le piantine, l’associazione Avsa per aver ospitato i ragazzi al giardino Magenta e aver collaborato nell’attività.


<< Torna