23 Settembre 2021, 18:19

Venerdì open day nel cortile di palazzo Guarienti per la presentazione dei corsi Utl

E’ l’ora dell’open day dell’Università del Tempo Libero di Valeggio sul Mincio. Domani, Venerdì 24 settembre, dalle ore 18 alle 20, si terrà nel cortile di Palazzo Guarienti la presentazione dei corsi da parte dei docenti. Una sorta di piccola fiera con stand e punti informazione dove ciascuno potrà approfondire i corsi che preferisce. Durante l’Open Day sarà possibile degustare un aperitivo preparato dall’Istituto Alberghiero di Valeggio.
Quasi quaranta corsi, dalle lingue alla ginnastica dolce, dall’alimentazione agli stili di vita, dall’educazione finanziaria all’informatica e tablet, dalla teologia alla storia dell’arte.
Come ogni anno ci sono alcune novità: due corsi di filosofia e uno di poesia del Novecento. Verrà riproposto il corso cinofilo per padroni di cani e a grande richiesta un corso di dialetto valeggiano. Non mancheranno i corsi di cucina e pasticceria proposti dai professori dell’istituto alberghiero di Valeggio.
«La cultura è uno dei pilastri della comunità valeggiana – afferma il sindaco Alessandro Gardoni -. L’Università del Tempo libero, così come tutte le attività pensate e organizzate da amministratori e uffici, è un’opportunità per approfondire le proprie conoscenze, dedicarsi alle proprie passioni e a diverse attività che richiedano impegno mentale o fisico».
Ci saranno, inoltre, corsi extra UTL rivolti ai più giovani: dal fumetto, al teatro, alla fotografia. Per avvicinare i valeggiani alla loro storia e alle tradizioni verrà riproposto anche il corso “Conoscere Valeggio” con incontri in aula e uscite sul territorio.
«Non bisogna aspettare di avere tempo per conoscere - afferma Marco Dal Forno, vicesindaco e assessore alla Cultura –. Vogliamo che i cittadini si lascino travolgere dalla curiosità, dalla voglia di conoscere e imparare, dal piacere di stare insieme e fare nuove amicizie. I numerosi corsi proposti rappresentano infatti un’occasione per mantenere giovane il fisico e la mente, per curare le proprie passioni, per arricchire il proprio tempo libero con attività culturali in grado di accrescere il proprio bagaglio di conoscenze e competenze e, al tempo stesso, un’opportunità di socializzazione in un contesto piacevole e ricco di contenuti».

<< Torna