L’Ecodent Point Alpo di nuovo in casa cerca il riscatto contro Marghera

Seconda gara casalinga consecutiva per l’Ecodent Point Alpo che ospita questa sera, sabato 14 novembre, alle ore 20,30 (arbitri Di Franco e Langella) la Rittmeyer Brugg Marghera nella sesta giornata del campionato di A2 femminile. Le biancoblù vogliono tornare al successo dopo il ko casalingo contro la capolista Broni di sabato scorso. Giants Marghera è una formazione in salute, già affrontata dall’Alpo Basket in precampionato e che è tornata in A2 a due anni di distanza dall’ultima apparizione.
In casa Alpo, c’è da registrare la convocazione nella nazionale Bosniaca di Marina Dzinic (nella foto) che, subito dopo la gara di domani, tornerà in patria per giocare due partite di qualificazione agli Europei del 2017. A seguito dell’assenza di Marina, la partita con il Sanga Milano di sabato prossimo è stata rinviata al 1° dicembre e quindi le biancoblù godranno di un weekend di riposo. Dal 28 novembre inizierà però un tour de force incredibile per la squadra di Nicola Soave: sabato 28 partita in casa con Carugate, martedì 1/12, come detto, trasferta a casa del Sanga, sabato 5/12 Carugate-Alpo, martedì 8/12 Castelnuovo Scrivia-Alpo e sabato 12/12 Alpo-Bolzano. «Giocheremo 5 partite in 14 giorni, tra cui 3 trasferte consecutive – fa notare coach Nicola Soave – Dovremo farci trovare pronti, per questo rallenteremo un po’ la prossima settimana per arrivare al meglio a queste gare a cavallo tra novembre e dicembre». Parliamo della gara di domani sera: «Marghera è sicuramente migliorata rispetto a quando l’affrontammo a settembre in amichevole: ha ottenuto una sola vittoria in campionato finora, ma è una squadra in salute che è rimasta in partita per gran parte della gara sia con Broni che con Crema e che ha perso di misura con Selargius. Come punto di forza può contare su Striulli, playmaker di categoria superiore che segna e fa segnare le compagne; la guardia Mattiuzzo è la top scorer della squadra con più di 15 punti di media a partita e tira da tre con il 57%; la lunga Fabris dà energia, difesa e rimbalzi e poi ci sono diverse ragazze, provenienti dal settore giovanile, molto interessanti». Per voi è l’occasione per tornare al successo: «Direi proprio di sì, affrontiamo una squadra del nostro livello e dobbiamo giocarcela: ovvio che dobbiamo scendere in campo con la testa giusta e concentrate. In casa non possiamo fallire: giochiamo con più certezze, con più tranquillità e con più serenità». Parliamo della sconfitta con Broni: «Per due quarti siamo rimasti lì, poi loro hanno fatto vedere la loro superiorità. C’è da dire che non sono venuti da noi scarichi, anzi ci temevano e hanno affrontato la gara considerandoci un avversario di pari livello. Mercoledì poi hanno giocato a Cagliari, ultima in classifica, e hanno fatto più fatica probabilmente perché la ritenevano una partita facile: hanno chiuso all’intervallo soltanto sul +1 e alla fine hanno vinto di 13».
Da segnalare infine la prima vittoria dell’Under 18 Elite dell’Alpo Basket che mercoledì sera ha espugnato il campo del Cadelfa Padova.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line