Via libera al bilancio consolidato. Le entrate e le spese dopo la variazione

Via libera del consiglio comunale, coi voti della maggioranza e l’astensione dell’opposizione, al bilancio consolidato per l’anno 2020 che comprende anche i bilanci delle società ed enti partecipati.
Parallelamente sono state approvate variazione di bilancio e l’aggiornamento del triennale delle opere pubbliche.
Gli interventi di efficientamento energetico delle scuole Bellotti e Montalcini, rispettivamente per un importo pari ad euro 1.365.000,00 ed euro 1.490.000,00 sono totalmente finanziati nel 2022 da Contributi Statali, attraverso lo scorrimento della graduatoria. Pertanto, si è provveduto a traslare nel 2022 i due interventi e per questo motivo si deve modificare il piano triennale delle opere.
L’aggiornamento Programma Biennale delle Forniture e dei Servizi vede l’inserimento nel 2021 dell’acquisto di strumentazione informatica per una spesa complessiva di euro 60.000,00 (I.V.A. esclusa) che va a completare un primo stanziamento fatto con i fondi ristori.
Nell’allegato tutte le vocii entrate e di spesa
«La variazione di bilancio si finanzia in buona parte con economie di spesa su una serie di capitoli sovrastimati in sede di bilancio di previsione e in gran parte con nuove entrate – sottolinea l’assessore Riccardo Maraia -. Una delle principali notizie è che il Comune è risultato assegnatario del contributo INNOVATION.LAB per un importo pari ad euro 700.000,00 con decreto Avepa. Il progetto dovrà essere realizzato entro 24 mesi e, pertanto, si è reso necessario prevedere nel bilancio di previsione 2021/2023 gli appositi stanziamenti di entrata e spesa. Tra le voci in entrata, a parte le voci dovuti ai consueti accertamenti, desta stupore una maggiore entrata sulla addizionale IRPEF di oltre 190 mila euro, che di fatto porta il totale entrate in carico all’addizionale sui valori consolidati del 2019. In sede di bilancio di previsione, assieme ai tecnici, avevamo invece ipotizzato una contrazione dovuta principalmente al collocamento in cassa integrazione di numerosi lavoratori dipendenti».
Con riferimento al contributo regionale per gli “Interventi a sostegno della famiglia e della natalità”, finalizzato a fronteggiare i costi legati alla gravidanza e le spese fondamentali nei primi mesi di vita del bambino, il Comune di Sona, capofila dell’ambito territoriale Distretto Ovest V.se, ha comunicato l’erogazione di un ulteriore contributo ammontante ad euro 6.320,92, relativo alla misura Reddito di Inclusione Attiva di cui alla DGR 442 del 07/04/2020 spendibile entro il 31/12/2021.
«Si è reso necessario effettuare una variazione di bilancio per iscrivere in entrata e in spesa i medesimi stanziamenti al fine di gestire le risorse assegnate dal bando regionale sulla natalità e quelle aggiuntive relative al R.I.A. così da inserire 36.000,00 già introitati nelle casse di questo Ente, e l’ulteriore somma di euro 6.320,00 da erogare entro il 31/12/2021. Pertanto, è stato necessario attivare celermente l’erogazione a favore delle famiglie e dei soggetti in difficoltà, anche in relazione alle conseguenze economiche che alcuni di essi hanno subito a causa della crisi connessa alla situazione emergenziale da Covid-19, e che sono stati assegnatari del contributo alla natalità o della misura di sostegno del reddito».

Scarica spese ed entrate. Clicca qui Bilancio2021e

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line