Ripartenza anche per i beni storici: via ai lavori al Castello e riapertura di palazzo Bottagisio

Ci sono notizie importanti per quanto riguarda la valorizzazione dei beni storico artistici principali di Villafranca. Siamo arrivati finalmente al momento dei lavori di restauro al Castello. Lo ha annunciato il sindaco Roberto Dall’Oca: «Il 12 verranno aperte le buste per l’affidamento dei lavori per quanto riguarda la torre del Castello e le cellette delle ex prigioni. Ci vorranno circa 8 mesi per realizzare i camminamenti e la ristrutturazione della torre delle prigioni col collegamento con la torre principale. Si entrerà dalla biglietteria, si sale alla torre, si passa nella parte delle ex prigioni: un percorso guidato per valorizzare il nostro Castello. Per settembre dell’anno prossimo prevediamo l’apertura completa. Nel frattempo, quando sarà possibile compatibilmente col cantiere,. riapriremo alle visite alla torre principale che purtroppo era stata chiusa per il Covid».
Ma ci sono novità importanti anche per palazzo Bottagisio. Ne parla l’assessore Claudia Barbera: «Intanto nel fine settimana riapriremo le sale espositive al piano terra, dopo aver purtroppo dovuto interrompere il programma di mostre internazionali per il Covid. Nel giro di qualche settimana ci sarà la riapertura anche del museo del Risorgimento, adesso che finalmente vediamo la luce in fondo al tunnel della pandemia che ci ha costretto alle chiusure e a rivedere anche il futuro modo di utilizzo. Gli uffici stanno di conseguenza completando la parte burocratica per l’affidamento. Ricordo che, comunque, attualmente su prenotazione sono possibili le visite delle scuole».
Soddisfatto l’assessore ai lavori pubblici Francesco Arduini: «Per quanto riguarda il Castello il Comune investirà 450 mila euro. Sarà un altro intervento significativo di recupero del nostro monumento simbolo di Villafranca, ma non sarà l’ultimo. L’intenzione, infatti, è di proseguire e il prossimo stralcio riguarderà la torre che guarda sui giardini che da troppi anni è imbrigliata nei tubi innocenti. E stiamo verificando con gli uffici lo studio di fattibilità generale di tutta la struttura. Per quanto riguarda il Bottagisio, al massimo ai primi di novembre partiranno i lavori di sistemazione dei tetti con un investimento di 300 mila euro».

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line