Iniziative ambientali: Puliamo Villafranca contro l’imperversare dei letamai e quasi mille alberelli da piantare

“PuliAmo Villafranca”, giunta alla sua 4° edizione, ha confermato il suo valore e significato in ambito ecologico e come occasione di aggregazione. Anche in questa due giorni la partecipazione è stata elevata (circa 200 volontari) e molti sono stati i materiali raccolti e avviati a smaltimento. Hanno aderito l’istituto Anti, Circolo Noi Caluri, Gruppo Alpini Villafranca, Gruppo Alpini Pizzoletta, Sukyo Mahikari e Gruppo AVSA – Il trifoglio oltre a famiglie e singoli cittadini. Agli alunni è stata consegnata una borraccia, per limitare l’utilizzo della plastica e una matita con all’interno un seme di una pianta, affinché anche le giovani generazioni imparino a prendersi cura dell’ambiente in modo concreto. L’iniziativa verrà ripetuta nella primavera 2022.
«L’Amministrazione comunale continua il suo percorso verso la “transizione ecologica” con l’obbiettivo di rendere maggiormente vivibile l’ambiente urbano, aumentare la conoscenza degli ecosistemi e supportare le associazioni – sottolinea l’assessore Riccardo Maraia – .Confidiamo che sempre più persone si adoperino a mantenere decoroso l’ambiente urbano per una più piacevole convivenza. Grazie anche al supporto della Provincia di Verona, che ci ha premiato con un contributo nell’ambito di “Rete Cultura Veneto – Sviluppo e sostenibilità” abbiamo realizzato un importante due giorni di attività incentrate sulle tematiche dell’ambiente. Sempre in ambito ambientale, saranno riconfermati i bandi a sostegno della mobilità sostenibile che saranno attivati nei primi mesi del 2022. A sottolineare quanto importante sia l’ambito scolastico per la sostenibilità ambientale, l’Amministrazione si impegna nella Giornata dell’ambiente del 5 giugno per le scuole all’interno del Castello».
Il Comune di Villafranca ha partecipato anche all’iniziativa regionale “Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”. Presso il Giardino Magenta, gestito dall’associazione AVSA, c’è stata la consegna delle piante. I privati pianteranno nei propri giardini e aree verdi quasi 1000 tra piante e arbusti autoctoni. «Una novità di quest’anno – spiega Maraia – è la collaborazione con l’Associazione Progetto Natura Verona Lago, che avrà il proprio punto informativo presso Piazza Giovanni XXIII. Si tratta di un’associazione che si occupa di recuperare la fauna autoctona in difficoltà e di reimmetterla negli ambienti naturali in condizione di sicurezza. Con questa associazione avvieremo un progetto per le scuole e per la cittadinanza che si svilupperà a partire da novembre e fino all’estate».

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line