Stagione estiva da record a Obereggen con tanti visitatori dal Villafranchese

Chiusa una stagione estiva da record a Obereggen con una grande partecipazione di visitatori provenienti anche dal Villafranchese. In virtù dei dati positivi, grande soddisfazione è stata espressa dalla società impianti Obereggen Latemar SpA. Rispetto alla stagione estiva 2020 è stato registrato un importante aumento delle risalite con gli impianti, ma anche rispetto alla già buona stagione 2019, l’ultima prima della pandemia sanitaria, l’incremento è stato ben del 10 per cento. Assoluto protagonista il magico regno delle avventure Latemarium di Obereggen, apprezzato dai turisti stranieri, nazionali ma anche locali. «L’inizio anticipato della stagione estiva – illustra un soddisfatto Siegfried Pichler, presidente della Obereggen-Latemar SpA – illuminata da numerose giornate di sole e un proverbiale autunno dorato hanno permesso la presenza di un costante afflusso di visitatori. Oltre alla seggiovia panoramica Obereggen-Oberholz, apprezzata è stata la novità dell’estate 2021, l’apertura della cabinovia Ochsenweide». L’impianto ha trasportato a monte i visitatori, punto di partenza del sentiero «Latemar.Alp» adatto ai bambini e percorribile anche con i passeggini. Qui le famiglie hanno appreso aneddoti e nozioni sulla agricoltura alpina, sul patrimonio mondiale delle Dolomiti, gustare prelibatezze altoatesine in uno dei sei rifugi lungo la via delle malghe della Val d’Ega. Il gioiello architettonico del Latemar, il rifugio Oberholz, ha confermato i buoni risultati stagionali degli impianti di risalita. La ristorazione ha beneficiato dell’ampia e soleggiata terrazza, ma anche all’interno della struttura, una perla architettonica, pubblicata su riviste internazionali ed italiane. Altro aspetto fondamentale, nell’ambito della sostenibilità ambientale, elemento decisivo per un’area escursionistica, è stata la riduzione del traffico lungo la strada delle malghe, chiusa alla circolazione delle automobile dalle ore 9 alle ore 17. Fondamentale, in questo contesto, è il sistema di gestione ambientale certificato secondo la norma internazionale ISO 14001, posseduto dalla località montana. Annualmente ad Obereggen si risparmiano oltre 500mila litri di gasolio grazie ad un impianto di bio-teleriscaldamento costruito nel 2007. Lo stesso rifugio Oberholz è riscaldato esclusivamente con energia geotermica.
«Dopo tante false partenze, eravamo pronti con ogni misura per garantire divertimento e relax ai turisti in tutta sicurezza – aggiunge il direttore marketing Thomas Ondertoller -. Per questo attendiamo con molte aspettative la stagione invernale 2021-22, già ribattezzata quella della rinascita per il mondo della neve. Ad Obereggen inizierà venerdì 26 novembre, come da consuetudine, in notturna (ore 19). E aspettiamo anche gli amici dello Ski Club Villafranca che raggruppa tanti appassionati dal comprensorio».
Proprio Ondertoller è stato in questi giorni in vista alla redazione di Target. Dopo Villafranca, questa volta si è concesso un tour locale che ha visto protagonista Valeggio e le sue preziosità artistiche, paesaggistiche e culinarie.

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line