Tempi difficili per le famiglie e il Comune scende in campo con progetti di sostegno alla genitorialità

Tempi difficili per le famiglie e il Comune scende in campo per la realizzazione di progetti di sostegno alla genitorialità rivolti alle realtà educative della prima infanzia del territorio, aderendo ad un apposito finanziamento statale. C’è stata la risposta positiva di tutti gli asili nidi: i comunali Il Girotondo di Villafranca e Piccolo Mondo di Dossobuono e i quattro nidi integrati di Rosegaferro, Quaderni, Alpo e Rizza.
«Tra le progettualità ci sono incontri di formazione – spiega l’assessore Anna Lisa Tiberio -. Due serate per i genitori sono in programma venerdì 5 e 19 novembre alle 20.30 all’Auditorium di Villafranca. Viene istituito anche uno sportello Villafranca Ascolto sostenuto da Giuliana Guadagnini (nella foto) al fine di facilitare processi di comunicazione e relazione. E’ molto importante stabilire spazi di confronto con un professionista con supporto rivolto a genitori e tutto li personale educativo. Viene incentivata, infine, l’attività laboratoriale, col progetto Educazione fuori porta, con lo scopo primario di supportare le relazioni tra i bimbi. I laboratori verranno effettuati e gestiti dall’Atelier Cresco aps di Verona nelle sedi delle strutture educative. Come Comune cercheremo sempre più di essere accanto in questo momento storico particolare alla famiglia in senso largo.Comprendere e capire di quali strumenti i genitori hanno bisogno per entrare nel mondo emotivo dei propri figli è un passo importante per facilitare il processo di apprendimento nel rispetto delle capacità, propensioni, attitudini di ogni bimbo».
Le due serate avranno come tema la difficoltà nel gestire il ruolo genitoriale di una coppia all’interno di un mondo che sta cambiando in maniera veloce. «I dati raccontano di una coppia sempre più in difficoltà, con separazioni e aspetti conflittuali in netta crescita – spiega lo psicologo e psicoterapeuta Eros Parise (nella foto) -. Andremo a vedere come cambiano le competenze di una coppia da coniugale a genitoriale. Fanno fatica ad adattarsi rispetto a quelle che erano le competenze trasmesse dalla famiglia di origine. Andremo a lavorare sull’aspetto comunicativo tra i due genitori e su come deve essere implementato per non far sentire soli nessuno dei due e non creare quella distanza che ad oggi diventa sempre più difficilmente sanabile. Una parte importante sarà dedicata a genitori separati, single e come sia fondamentale continuare ad essere genitori anche se ex mariti o compagni. Le istituzioni, le insegnanti e le maestre hanno un ruolo in estrema evoluzione con sempre maggior difficoltà a gestire il bambino al nido e la famiglia».

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line