Il nuovo presidente Aiv. Passarella: «Il rilancio passa dalla partecipazione attiva degli imprenditori»

Presentazione ufficiale a Villa Alessandri di Dossobuono di Giovanni Passarella, nuovo presidente di AIV (nella foto), nell’ambito dell’assemblea pubblica dell’associazione degli imprenditori. Raccoglie il testimone da Stefania Zuccolotto (nella foto), dopo 3 anni di impegno e di attività dirette principalmente alla cultura di impresa e alle relazioni con le istituzioni e le associazioni di categoria. Avvicendamento anche per Denis Faccioli che lascia la vice presidenza a Savina Nicoli. Entrambi restano nel direttivo, assieme a due new entry: Federica Zaffani e Francesca Rinaldi.
L’arduo compito di Passarella, così come lo è stato della Zuccolotto, è rilanciare in modo credibile e concreto un’associazione nata dal tessuto imprenditoriale del Villafranchese 33 anni fa e imbrigliata nella crisi dell’associativismo degli ultimi 10 anni. Negli anni gli imprenditori hanno cambiato visione e ampliato le prospettive, tanto da trovarsi stretti nell’identificazione territoriale del villafranchese. Per questo, una delle scelte strategiche del direttivo che ha supportato il mandato della Zuccolotto, è stata quella di abolire l’acronimo AIV (Associazione Imprenditori del Villafranchese) ed adottare AIV come brand, in modo da aprire l’associazione a tutti gli imprenditori di Verona e provincia. Non a caso, oltre al sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca, alla serata sono intervenute numerose autorità come il consigliere regionale Stefano Valdegamberi, il sindaco di Sona Gianluigi Mazzi e il vice sindaco di Valeggio Marco Dal Forno.
Il presidente Passarella ha indicato alla platea di 60 imprese presenti all’incontro la strada per il rilancio. «L’associazione è un tramite delle esigenze degli imprenditori con le istituzioni e con le associazioni di categoria. L’obiettivo, in quanto associazione, è semplicemente quello di fare rete tra imprenditori, creare momenti di incontro, di cultura di impresa e ognuno deve chiedersi che contributo può dare. Siamo qui a titolo di volontariato per fare cultura d’impresa ma è fondamentale la partecipazione dei soci. Invece, purtroppo, devo dire che i soci è come se fossero abbonati a una rivista che non leggono. Sono state fatte molte iniziative utili alle aziende ma la partecipazione è stata deludente. Se vogliamo ripartire dobbiamo essere tutti partecipi».
Desiderio di Passarella, condiviso con il direttivo, è stato rendere ancora più concreto e solido il rapporto con AIV Formazione i cui servizi saranno da ora a disposizione delle aziende associate. AIVF, ente accreditato dalla Regione Veneto per la Formazione Continua e Formazione Superiore, Servizi al Lavoro e Forma.Temp per la formazione finanziata dei lavoratori in somministrazione, gestisce presso la propria sede e con il proprio personale la segreteria organizzativa, l’amministrazione di AIV, condividendone la direzione di Barbara Massei. Offre alle imprese servizi di consulenza per la crescita delle risorse umane in azienda, supportando le attività aziendali tramite l’erogazione di finanziamenti a fondo perduto.

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line