La Psg entra nei 65 anni e torna alle origini: nuova sede alla Parrocchia e crescita umana e sportiva dei giovani

La Polisportiva San Giorgio è entrata nel suo 65° anno di vita. Lo ha fatto nell’ambito del tradizionale “Natale dello Sportivo” con Santa Messa e festa in sala Franzini, occasione anche per inaugurare la nuova sede (nella foto). Un segno di ripartenza in mezzo alla pandemia ma anche il frutto del ritorno alla guida del gruppo storico che per anni ha dato l’anima per il sodalizio. La PSG venne costituita l’8 dicembre 1957 da un gruppo di ragazzi della parrocchia del Duomo, ispirati ed accompagnati dall’allora curato don Egidio Baietta (nella foto). Da allora molta strada è stata fatta per promuovere lo sport a Villafranca per i giovani. Ed ancora molto rimane da fare, ma il ritorno alle origini fa ben sperare. «In questi tempi così complicati abbiamo fortemente voluto rinnovare questi ambienti, che sono il cuore della nostra società, per significare il percorso che abbiamo intrapreso dalla scorsa estate – ha ricordato il presidente Luigi Franchini -. Vogliamo proiettarci in questo 65° anno di vita con la speranza di lasciarci alle spalle anche le difficoltà legate alla pandemia, che ci ha costretto a ridurre e riadattare l’attività coi ragazzi. Proprio il futuro dei nostri atleti più giovani è la nostra stella polare: aiutarli nella crescita sportiva e umana è un obiettivo che ci siamo posti e che perseguiremo con forza».
All’apertura della sede, rinnovata al suo interno come segno del nuovo corso della PSG, sono intervenuti anche il sindaco Roberto Dall’Oca e l’assessore al sociale Nicola Terilli. «Ho potuto toccare con mano punte di eccellenza della società gialloverde, così come, nel più recente passato, anche momenti di difficoltà dove l’amministrazione comunale ha preso una posizione chiara, decidendo di stare al fianco della società che è un patrimonio per la città di Villafranca» ha sottolineato il primo cittadino. Anche il parroco, don Daniele Cottini, prima di benedire la sede e le persone che interpretano il servizio nel campo sportivo, ha speso parole di attenzione e ringraziamento verso la PSG: «Negli ultimi anni il rapporto con la parrocchia si era affievolito. Credo invece che già dalla scorsa estate si sia vista la volontà di riannodare i fili di una relazione con le varie realtà parrocchiali, così testimoniando anche le proprie origini».
Il sindaco, a nome dell’amministrazione ha consegnato al presidente Franchini una targa a ricordo dei 65 anni di storia della società, la quale ha ricambiato donando al sindaco, al vicesindaco ed al parroco la nuova felpa di rappresentanza. All’inaugurazione erano presenti anche importanti figure che hanno accompagnato la vita della PSG: gli ex presidenti Dario Cordioli, Stefano Pasqualetto e Mauro Guarino, lo storico tesoriere Pasquale Cordioli, oltre ai componenti del consiglio direttivo e numerosi amici e simpatizzanti.
E’ stata l’occasione di ricordate i 50 anni di affiliazione della PSG alla FIPAV (Federazione pallavolo), festeggiata con una deliziosa torta tagliata dalle ragazze della prima squadra di volley, che milita in terza divisione (nella foto).
Infine, i protagonisti del progetto sociale “High Five” per favorire l’inserimento di ragazzi disabili in un contesto di normalità mediante lo sport, avviato dalla PSG nella scorsa primavera con il supporto dell’amministrazione comunale, hanno omaggiato i presenti con un regalo creato con le loro mani: una candela da accendere a casa per celebrare il periodo natalizio.

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line