Provincia. Soldi per scuole e viabilità. L’addio di Dall’Oca e sabato elezioni

<!--8463-->Provincia. Soldi per scuole e viabilità. L’addio di Dall’Oca e sabato elezioni

Ultima seduta del Consiglio Provinciale prima delle elezioni in programma domani, sabato 18 dicembre, con approvazione all’unanimità del bilancio di previsione 2022-2024 che presenta importanti interventi per il Villafranchese. Tra le nuove opere approvate e finanziate in proprio dalla Provincia, 5,5 milioni andranno per la realizzazione del raccordo lungo circa due chilometri tra la variante alla regionale 62 (Grezzanella) e la provinciale 52 nel comune di Povegliano. Il tratto accoglierà il traffico pesante proveniente da sud per evitare che attraversi la località Madonna dell’Uva Secca. 15 milioni andranno nel 2023 all’ampliamento di alcuni istituti al fine di ricavare ulteriori spazi per la didattica tra cui Anti e Medi di Villafranca (nella foto) e Carnacina di Valeggio.
E’ stato anche il commiato per i consiglieri villafranchese Paolo Martari e Roberto Dall’Oca. Quest’ultimo, che aveva la delega al Trasporto Pubblico Locale, ha fatto un piccolo bilancio dell’attività di questi anni.
« Personalmente sono soddisfatto dei risultati ottenuti. La condivisione ed il finanziamento della bretella a sud di Villafranca per 6,6 milioni, l’adeguamento sismico dell’istituto Carlo Anti per 4 milioni, l’avvio della progettazione per l’ampliamento dei licei Medi e Anti per 5 milioni, l’avvio del progetto del nuovo collegamento dalla zona industriale di Povegliano verso la Grezzanella e la riproposizione del primo stralcio e progetto della Mediana da Nogarole a Isola della Scala per 35 milioni di euro sono risultati importanti. Ringrazio il Presidente Manuel Scalzotto e il Consigliere Regionale Daniele Polato per avermi dato la possibilità di crescere sia politicamente che amministrativamente in questi due anni. Per convinzione sono sempre stato per unire e mai per dividere. Anche nel 2018, sempre per le Provinciali, ci eravamo divisi all’ultimo momento, ma il sottoscritto e Villafranca avevano deciso di continuare con il progetto di unità, scelta diventata poi fondamentale per l’elezione del Presidente Scalzotto. Questa nuova prova di forza per le Provinciali non mi ha appassionato e non la condivido. Avrei preferito una lista unica, condivisa e che rappresentasse tutto il territorio per il bene del territorio. Ringrazio il mio consigliere Adriano Cordioli (nella foto) per aver dato la propria disponibilità per entrare nel prossimo consiglio Provinciale e mi auguro che il consiglio comunale di Villafranca faccia quadrato su l’unico candidato di Villafranca presente nelle liste. Sono ancora molti i progetti di interesse provinciale sul nostro territorio che meritano di essere supportati. Una Provincia che per importanza e professionalità non merita l’appellativo di ente di secondo livello».

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line