Palazzo Bottagisio aperto a Santo Stefano per la mostra di Dalì

E’ il week end di Natale e Villafranca, oltre a tante attrazioni del periodo, offre una possibilità in più. Nella giornata di Santo Stefano, infatti, palazzo Bottagisio sarà aperto il pomeriggio dalle 16 alle 19 per ammirare i capolavori di Salvador Dalì nella mostra organizzata dal Comune di Villafranca in collaborazione con Historian Gallery, con tema la Divina Commedia e che rientra nel calendario nazionale delle celebrazioni dedicate a Dante nei 700 anni dalla morte. «L’artista spagnolo non si limitò a riprodurre ciò che Dante descrisse nella Divina Commedia – spiega Erika Verzelloni di Historian Gallery -, ma riuscì, con il suo tocco unico, a ridefinire il viaggio tra i dannati, i penitenti e i beati, scegliendo un momento, un personaggio o uno scenario per lui stimolante. Le parole di Dante Alighieri diventarono per Dalì un riferimento per analizzare un ulteriore aspetto dell’inconscio, la fede, dando vita ad un suo personale percorso di redenzione».
Si tratta di un viaggio unico ed emozionante attraverso 100 xilografie originali. 34 tavole ripercorrono le tappe dei cerchi infernali, 33 tavole illustrano il passaggio nel Purgatorio e 33 tavole il Paradiso.
Il Comune, grazie alla sponsorizzazione di Allianz Bank, ha garantito l’ingresso gratuito ai visitatori. «E la risposta del pubblico è stata eccellente – sottolinea l’assessore alla cultura Claudia Barbera – segno che se si propongono eventi culturali di grande qualità si riesce a suscitare l’interesse della gente».
Le sale del Bottagisio restano chiuse domani, Natale sabato 25 dicembre, e sabato 1 gennaio. A Santo Stefano aperto il pomeriggio dalle 16 alle 19. La mostra chiuderà giovedì 6 gennaio 2022, aperto mattina e pomeriggio con orario 10-12 e 16-19. L’associazione Arma Aeronautica garantisce il servizio di accoglienza e sorveglianza nel rispetto delle normative Covid.

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line