Ospedale Orlandi: è nato il nuovo Polo didattico della Scuola di Formazione per emergenza-urgenza dell’ULSS 9 Scaligera

Ospedale Orlandi: è nato il nuovo Polo didattico della Scuola di Formazione per emergenza-urgenza dell’ULSS 9 Scaligera

All’Ospedale “Orlandi” di Bussolengo è nato il nuovo Polo didattico della Scuola di Formazione in simulazione per emergenza-urgenza dell’Azienda ULSS 9 Scaligera. Uno spazio altamente specializzato dedicato alla formazione in addestramento del personale sanitario e non sanitario, all’interno del quale si utilizza la simulazione medica avanzata.

Questo nuovo Polo didattico, sito al 3° piano del monoblocco dell’Ospedale di Bussolengo, farà capo all’unità operativa che cura la formazione per l’emergenza-urgenza. Grazie alla tecnologia di cui dispone, sarà un punto di riferimento per tutta l’ULSS 9 Scaligera e per gli operatori accreditati, grazie ai corsi che qui si svolgeranno: corsi base adulti (BLSD, Basic Life Support Defibrillation), corsi base pediatrici (PBLSD, pediatrici BLSD) e corsi avanzati pediatrici, corsi base trauma (PTC, Prehospital Trauma Care), corsi avanzati ACLS (Advanced Cardiovascular Life Support) adulto e gestione avanzata delle vie aeree, corsi pilota LMA (Laryngeal Mask Airway, utilizzo della maschera laringea) anche in ambito pediatrico.

All’inaugurazione erano presenti: il Dott. Pietro Girardi, Direttore Generale ULSS 9 Scaligera; la Dr.ssa Denise Signorelli, Direttore Sanitario ULSS 9 Scaligera; Roberto Brizzi, Sindaco di Bussolengo; Dr. Andrea Tenci, Direttore Dipartimento Interaziendale Emergenza-Urgenza ULSS 9; il Dr. Giampaolo Battizocco, Direttore UOS Pronto Soccorso Ospedale “Orlandi” – Direttore Formazione ed Emergenza Intra-extraospedaliera ULSS 9 Scaligera; e il Dr. Alessandro Ortombina, Coordinatore UOS Formazione Emergenza-Urgenza ULSS 9 Scaligera.

Sottolinea Pietro Girardi, DG ULSS 9: «La creazione del nuovo polo didattico all’Ospedale Orlandi di Bussolengo è frutto di un gioco di squadra di tutta l’Azienda e s’inserisce in un tracciato di una sempre maggiore specializzazione del personale, medico e infermieristico. Stiamo configurando l’Azienda Sanitaria del futuro».

Per Denise Signorelli, DS ULSS 9: «Con la formazione continua si valorizzano le  professionalità che abbiamo in Azienda. Questo è un grande progetto che si propone di migliorare i nostri professionisti. Se il Covid ci ha insegnato qualcosa di buono è proprio questo: per affrontare le sfide di un futuro incerto  bisogna accrescere le nostre competenze. E qui lo possiamo fare, guidati da personale altamente specializzato in un percorso di conoscenza».

Aggiunge Andrea Tenci, Direttore Dipartimento Emergenza-Urgenza ULSS 9: «Questo Polo Didattico, costruito da professionisti con grande esperienza nel campo della formazione, sta diventando uno degli organi pulsanti, una delle articolazioni più importanti del mio dipartimento che comprende i nostri Pronti  Soccorsi, le Terapie Intensive, le Rianimazioni e i servizi di Anestesia, per un totale di oltre 500 operatori, tra medici, infermieri e OSS».

Dal canto suo, Giampaolo Battizocco, Direttore UOS Pronto Soccorso Ospedale Orlandi e Direttore Formazione ed Emergenza Intra-extraospedaliera ULSS 9, rimarca: «Ringrazio il DG Girardi e il DS Signorelli che hanno creduto in questo progetto e credono nella formazione dell’Emergenza-Urgenza. Ringrazio anche il mio gruppo di instancabili professionisti disponibili, guidati dal Dr. Ortombina. Noi ci crediamo: il nostro mantra è sapere, saper essere, saper fare. Mai abbiamo dimenticato l’attività formativa: parliamo di migliaia di discenti accreditati, tra  medici e infermieri».

Per Roberto Brizzi, Sindaco di Bussolengo: «Lavorando da trent’anni nel settore della Prevenzione, credo tantissimo nella Prevenzione che passa ovviamente dalla formazione e soprattutto da quella continua, per i dipendenti interni ma anche per gli esterni. Sono fiero che sia stato scelto l’Orlandi di Bussolengo come sede».

Infine, sottolinea Alessandro Ortombina, Coordinatore UOS Formazione Emergenza-Urgenza ULSS 9: «Il Polo ha iniziato organizzando corsi a piccoli gruppi, nonostante le difficoltà legate alla pandemia. Ora ci auguriamo che l’attività si possa  espandere: c’è già un piano per coinvolgere nella formazione personale non sanitario, come le forze dell’Ordine e i militari del Terzo Stormo di Villafranca».

LA FORMAZIONE E GLI SCENARI “REAL LIFE”. La formazione continua degli operatori sanitari risulta fondamentale in particolare nell’ambito dell’emergenza-urgenza, dove i professionisti sono chiamati a lavorare in situazioni critiche molto stressanti e dove il possesso di manualità nell’esecuzione di manovre complesse, la prontezza decisionale e la capacità di lavorare in team sono di vitale importanza per il buon esito degli interventi.

Nelle attività formative del nuovo Polo didattico dell’ULSS 9 all’Ospedale “Orlandi” vengono ricreati scenari clinici realistici (“real life”) utilizzando sofisticati manichini, gestiti da computer, in grado di rispondere ai trattamenti, riproducendo i segni fisiologici normali e patologici. Docenti e discenti – provenienti dall’ULSS 9, dal mondo del Volontariato, del Sociale e delle Croci – si troveranno immersi in un contesto nel quale devono valutare rapidamente i dati di un certo paziente, prendendo decisioni operative in rapporto con gli scenari preparati ad hoc attraverso l’utilizzo di un sofisticato manichino, con zero rischi e la possibilità di acquisire technical e non-technical skill.

LE DIMENSIONI DEL POLO DIDATTICO. Il Centro dispone attualmente di 250 metri quadrati di aule didattiche specificamente attrezzate: tre sale di addestramento, una sala regia, tre locali tecnici e una sala per debriefing e formazione frontale. Grazie alla sua struttura polivalente, potrà ospitare anche corsi per la gestione del bio-contenimento, in collaborazione con enti esterni come il Terzo Stormo dell’Aeronautica Militare di stanza a Villafranca.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line