La Buona Terra e l’Albero insieme: 4 negozi specializzati bio diventano leader del settore nel territorio.

La Buona Terra e l’Albero insieme: 4 negozi specializzati bio diventano leader del settore nel territorio.

La Buona Terra, marchio specializzato in prodotti biologici nato a Villafranca di Verona nel 1990, grazie all’acquisizione del marchio della Cooperativa L’Albero di Mantova può ora contare su altri due punti vendita situati nel capoluogo virgiliano e a Porto Mantovano. «Di questi tempi una espansione di attività non è così comune, specie nel settore della vendita specializzata di prodotti biologici dove si assiste a un arretramento a favore della grande distribuzione», afferma Fabio Parisi Presidente di Noi srl che gestisce La Buona Terra. «Questo per noi non è un punto di arrivo, ma bensì l’inizio di qualcosa di più grande», precisa Parisi. «Stiamo lavorando alla costruzione di una rete di negozi dislocati in varie regioni d’Italia per formare un polo del bio specializzato che ponga il cittadino/consumatore al centro del nostro agire e che si interfacci sempre di più con gli agricoltori, i veri produttori del sano e naturale», conclude il Presidente. 

Il fatturato della società si aggira sui due milioni e quattrocento mila euro e conta venti dipendenti. Dall’unione delle forze delle due sigle il bacino di utenza è di circa ottomila clienti tra vendita al dettaglio dei prodotti agroalimentari bio, gastronomia e ristorazione. «I nostri negozi sono un luogo dove non si entra solo per acquistare prodotti bio direttamente selezionati da noi, ma un posto dove si può usufruire delle tante attività che proponiamo settimanalmente», sostiene Paola Sbravati, ex Presidente della cooperativa L’Albero e neo Vicepresidente di Noi, «come corsi di cucina, ma anche incontri su argomenti di “salutogenesi”. Perché questo è quello che deve fornire ai propri clienti chi del bio ne fa un modo di vita». 

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line