ALPO SFIORA L’IMPRESA CON LA CAPOLISTA CREMA

ALPO SFIORA L’IMPRESA CON LA CAPOLISTA CREMA

(di Matteo Zanon) A un passo dal sogno. Si può sintetizzare così la serata della Mep Pellegrini Alpo che nonostante 3/4 avanti e il +10 a 5′ dal termine dell’incontro subisce un parziale di 15-0 della rivali imbattute in stagione e crolla chiudendo 64-69. Grande prestazione di squadra e grande partita di Sofia Marangoni (24 punti) che trascina le compagne a un passo dall’impresa.

Crema parte subito forte sia sotto canestro e sia per quanto riguarda il pressing. Non lascia tempo e spazio alla alpensi che faticano a uscire dalla propria metà campo. A 6′ dalla fine del primo quarto Crema è avanti di due lunghezze (6-4) che diventano quattro con la palla persa di Alpo che Crema sfrutta a dovere. La tripla di Marangoni porta Alpo a -1 che si trasforma nel primo vantaggio Alpo qualche instante dopo (9-8). Crema torna avanti con il secondo errore in fraseggio della Mep. Si prosegue con ritmi alti e squadre che non vogliono concedere nulla alle avversarie. Torna avanti Alpo sul +3 (15-12) a un minuto dalla fine del quarto. Crema risponde pareggiando ma Rosignoli allo scadere porta avanti di due le padrone di casa (17-15).

Il secondo quarto continua sulla falsariga del primo, con le due squadre che rispondono colpo su colpo. A 8 minuti dalla fine del primo tempo Alpo va sul +7 che a 6’28 dal termine diventano +9. Crema si addormenta e per più di tre minuti non trova la via del canestro e non riesco a sbloccare il punteggio. Alpo continua a segnare dimostrando di voler tenere a distanza Crema e vola sul +12. La Mep si prende una pausa e Crema, da grande squadra qual è ne approfitta e con un 7-0 si riporta sul -9 chiudendo il primo tempo sul -8 (37-29; 20-14 il parziale). In questo secondo quarto sale in cattedra Marangoni che a metà partita porta a 19 i suoi punti dimostrando di essere la protagonista del match e di avere un gran feeling con la retina.

Il rietro dagli spogliatoi non è dei migliori per la Mep. Infatti, subisce un 7-0 e in due minuti e Crema si porta sul -1. La capolista non vuole più scherzare ed è rientrata dagli spogliatoi con il piglio giusto facendo capire subito ad Alpo che non vuole lasciare punti al Forum. Coach Soave chiama il time-out per svegliare le sue e infatti la reazione arriva con un 4-0 Alpo che segna il 41-36. Alpo tiene la partita in pugno e un gran numero di Rosignoli porta il punteggio sul 43-38 che diventa 43-41 con la tripla di Capoferri. Si entra nel vivo del match e il botta e risposta diventa ancor più intenso. La tripla della croata Packowski a 46″ dal termine del terzo quarto consente a Alpo di rimanere avanti di due lunghezze: 52-50 (15-21 il parziale). Si entra nell’ultimo e decisivo quarto con le due squadre che hanno dimostrato sin qui un grande equilibrio.

Alpo riparte con l’acceleratore schiacciato. Crema sembra non averne più e l’Alpo vola sul +10 (61-51). L’impresa di battere la capolista sembra a un passo ma Crema, dopo aver dato l’illusione di essere già negli spogliatoi recupera e rifila un 15-0 nella seconda parte del quarto e si porta sul +5 che sarà il divario con cui si chiuderà la partita. La Mep accusa il ritorno della potenza Crema e non riesce più a rispondere. Concluderà con solamente tre punti in più dal +10, indice che il ritorno di Crema è stato travolgente e ha spiazzato le ragazze di coach Soave (12-19 il parziale).

Per Crema Melchiorri fa registrare 19 punti mentre Conte 18. La ex Alpo è stata decisiva nell’ultimo quarto con canestri fondamentali per permettere di recuperare lo svantaggio. Per l’Alpo Marangoni con 26 punti e Packowski con 10.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line