LE PARTITE DI OGGI: SONA PER RITROVARE I TRE PUNTI. IN ECCELLENZA IL VILLAFRANCA VUOLE CHIUDERE IN BELLEZZA. MOZZECANE-SCHIO ANTICIPO DI PLAYOUT. IN PROMOZIONE CASTELNUOVO PER IL PRIMO POSTO MENTRE IL POVEGLIANO VUOLE ALTRI TRE PUNTI PER CREDERE ALLA SALVEZZA DIRETTA

LE PARTITE DI OGGI: SONA PER RITROVARE I TRE PUNTI. IN ECCELLENZA IL VILLAFRANCA VUOLE CHIUDERE IN BELLEZZA. MOZZECANE-SCHIO ANTICIPO DI PLAYOUT. IN PROMOZIONE CASTELNUOVO PER IL PRIMO POSTO MENTRE IL POVEGLIANO VUOLE ALTRI TRE PUNTI PER CREDERE ALLA SALVEZZA DIRETTA

(m.z) Il Sona (serie D girone B) vuole tornare alla vittoria per scacciare i fantasmi dei playout. Dopo le dimissioni di Cogliandro prima di Pasqua, il presidente Pradella ha richiamato Filippo Damini per questo finale di campionato. La classifica non sorride: sedicesimo posto con 35 punti e zona playout. Oggi (ore 15) sul campo del Ponte San Pietro (undicesimo con 42 punti) i rossoblù non hanno altro risultato se non la vittoria. A quattro partite dal termine può ancora succedere di tutto ma l’imperativo dell’undici di Damini deve essere quello di portare a casa più punti possibili.

In Eccellenza ultimi 90’ minuti (15.30) importanti per le formazioni impegnate nei playout. La capolista Villafranca ospita la Belfiorese in una partita che ha poco da dire per quanto riguarda la classifica del team di mister Corghi visto che i castellani si sono aggiudicati il primato domenica scorsa (1-1 con il Mestrino). La Belfiorese al contempo, se dovesse uscire con i tre punti e il Mestrino dovesse perdere, finirebbe al quarto posto. Il Vigasio sarà impegnato sul campo del Cologna Veneta che, con i playout già sicuri, con una vittoria (o un pareggio se il Garda a pari punti perde) manterrebbe i tre punti dal Garda e il miglior piazzamento tra le formazioni impegnate nella lotta alla salvezza. Il Vigasio con una vittoria potrebbe agganciare il Montecchio al secondo posto ma chiuderebbe comunque al terzo posto. Il Pescantina andrà in quel di Montorio mentre sarà una sfida che può decretare un miglior piazzamento in vista dei playout quella tra Mozzecane (17 punti) e Schio (18). Con una vittoria, infatti, i rossoblu di coach Preti supererebbero lo Schio e si porterebbero al tredicesimo posto a due lunghezze proprio dallo Schio. Un match da non sbagliare.

In Promozione (15.30) mancano quattro partite alla fine del campionato e i giochi sono ancora apertissimi, sia in testa sia in coda. Il Castelnuovo (nella foto)vuole continuare a credere alla promozione diretta (-1 dalla capolista Virtus) e già da oggi proverà a portare a casa i tre punti. I neroverdi ospiteranno il Concordia, bisognoso di punti salvezza visto che occupa il penultimo posto con 22 punti e può ancora sperare nella salvezza diretta. Il Lugagnano di mister Santelli andrà a far visita alla quinta forza del girone, l’Isola Rizza. Una partita che il Lugagnano vuole vincere per chiudere il discorso salvezza. Chi deve ancora agguantare la salvezza è il Povegliano di mister Taccardi che ospita il Cerea, in una sfida molto importante per entrambe le corazzate. Il Cerea vuole rimanere attaccato al duo Castelnuovo-Virtus mentre il Povegliano vuole continuare a credere alla salvezza diretta. Con 23 punti occupa il terzultimo posto ma con quattro partite dal termine può ancora succedere l’impossibile.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line