LE PARTITE DI IERI, VILLAFRANCA VITTORIA E FESTA: DOMANI IL SORTEGGIO PER LA SERIE D

LE PARTITE DI IERI, VILLAFRANCA VITTORIA E FESTA: DOMANI IL SORTEGGIO PER LA SERIE D

Trasferta fruttuosa per il Sona (serie D girone B) che ritorna dalla sfida con il Ponte San Pietro con il bottino pieno. L’effetto Damini, richiamato sulla panchina dei rossoblu dopo le dimissioni di Cogliandro, si è sentito e i veronesi nel bergamasco si impongono per 2-1. Non sono mancate le difficoltà in una partita dove la società del presidente Pradella è riuscita a spuntarla nei minuti di recupero. Passano in vantaggio con Gechele, nel finire del primo tempo pareggiano i padroni di casa ma nei minuti finali (90+3) Marchesan realizza la rete dei tre punti. Ora salgono a quota 38 punti e sono determinati a raggiungere la salvezza il prima possibile (mancano 4 partite al termine).

In Eccellenza chiude in bellezza il Villafranca che liquida con due gol per tempo la Belfiorese (Ballarini e Cecco) e, dopo il triplice fischio finale, ha dato il via ai festeggiamenti per questa vittoria del campionato ampiamente meritata (66 punti). Domani ci saranno i sorteggi del triangolare tra Villafranca, Portogruaro e Giorgione per il salto in serie D. Vince anche il Vigasio (1-0 Camarà) strappando punti preziosi alla salvezza diretta del Cologna Veneta che dovrà giocarsi i playout con lo Schio. I ragazzi di Spinale chiudono un ottimo campionato al terzo posto con 59 punti. Successo anche del Pescantina che sul campo del Montorio si impone per 4-0 con la squadra di casa ormai in vacanza e impegnata a festeggiare il capitano di lungo corso Caputi che lascia il calcio giocato. Saluta l’Eccellenza invece il Mozzecane che non riesce a vincere con lo Schio (sconfitta 1-0) nonostante due gol annullati e tanti dubbi. I ragazzi di mister Preti chiudono al penultimo posto con 17 punti non riuscendo a tentare le ultime speranze con i playout.

In Promozione il Castelnuovo vince e convince. Sul campo del Concordia i ragazzi di mister Canovo si impongono per 2-1 (doppietta di Cadete) e scavalcano la capolista Virtus che torna da Oppeano con zero punti (1-3) e perde il primato. Oltre al danno anche la beffa. Il campionato non è ancora finito e nei piani alti sarà bagarre fino all’ultimo minuto. Il Lugagnano di mister Santelli porta a casa tre punti preziosissimi per la salvezza sul campo dell’Isola Rizza (2-1 gol di Menini e Giaon). Salgono a quota 31 a +3 dalla zona playout. Si ferma invece il Povegliano di mister Taccardi che in casa con la terza della classe, il Cerea, cede per 2-0 ma deve recriminare per le tante occasioni sciupate sottoporta dai biancazzurri. La classifica rimane invariata (terzultimo posto con 23 punti) ma evitare i playout sembra un’impresa sempre più difficile.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line