Valeggio. L’ex stazione di Borghetto rimane alla collettività e verrà riqualificata. Annullata la delibera che la privatizzava

Valeggio. L’ex stazione di Borghetto rimane alla collettività e verrà riqualificata. Annullata la delibera che la privatizzava

La giunta comunale di Valeggio ha incaricato gli uffici di revocare la delibera di consiglio comunale approvata dalla precedente amministrazione, che dichiarava di pubblico interesse una manifestazione che prevedeva la cessione a privati dei fabbricati della ex stazione ferroviaria di Borghetto della linea dismessa che collegava Mantova a Peschiera. 

La decisione è stata presa in quanto è stato ritenuto che Borghetto, uno dei siti più caratteristici e di richiamo turistico del comune di Valeggio, abbia un patrimonio immobiliare destinato a valorizzassi sempre di più nel tempo. Cedere una parte di esso a dei privati avrebbe significato un impoverimento del patrimonio collettivo. L’annullamento della delibera della precedente amministrazione, che avrebbe previsto una gara per un  project financig per l’utilizzo di quegli edifici a fini commerciali e ricettivi, è previsto dalla legge in quanto finalizzato all’interesse generale. Il sindaco di Valeggio Alessandro Gardoni ha manifestato la propria soddisfazione per la decisone presa dalla sua amministrazione.

«Lavoreremo per la riqualificazione di tutta l’area, dagli immobili dell’ex stazione all’attuale parcheggio, anche con il coinvolgimento dei privati, ma gli immobili dovranno rimanere di tutti i valeggiani».

«Abbiamo l’obbligo – ha affermato il sindaco- di migliorare il nostro paese e  di consegnarlo alle future generazioni».

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line