Bando del Comune per l’arredo urbano per il rilancio dell’immagine e dell’economia di Peschiera

Bando del Comune per l’arredo urbano per il rilancio dell’immagine e dell’economia di Peschiera

L’Amministrazione comunale di Peschiera nella sua visione complessiva  che punta a migliorarne sempre di più l’immagine va incontro a quegli imprenditori che di tasca propria, migliorando ed abbellendo i propri arredi esterni, hanno contribuito a rendere più bello il centro storico, uno dei più belli di tutta l’area gardesana.

A questo scopo ha pubblicato un bando dedicato alle attività del centro storico che hanno rinnovato i propri arredi esterni per contribuire a migliorare la qualità urbana delle vie e delle piazze nel cuore del paese.

Entro il giorno 8 luglio 2022, gli operatori commerciali del centro potranno presentare una domanda per ottenere un contributo economico a parziale compensazione delle spese effettuate nel periodo compreso tra settembre 2021 e giugno 2022 per l’acquisto di fioriere, cestini, ombrelloni, espositori, tende e arredi per esterni. Saranno altresì ammesse le spese relative alla sistemazione di facciate, vetrine e insegne, nonché ad interventi per il decoro urbano e per la sostenibilità ambientale.

Questo bando rientra nell’ambito delle iniziative previste dal progetto “Open Arilica”, attuato con le risorse messe a disposizione dal Bando della Regione Veneto per il finanziamento di progetti finalizzati al rilancio dell’economia urbana nell’ambito dei Distretti del Commercio. 

Il bando persegue, dunque, la finalità individuata nella sistemazione complessiva del centro storico di Peschiera del Garda, inserendosi nel percorso già avviato nel 2021 dal Comune di Peschiera con l’istituzione del “Regolamento per l’occupazione del suolo pubblico in centro – occupazioni stabili, temporanee ed arredo urbano”.

Tutte le informazioni sul sito web del Comune di Peschiera, sezione Attività Produttive.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line