Valeggio. Il sindaco Gardoni: sul caso Morenica abbaglio delle minoranze. La verità è altra. E non temo smentite.

Valeggio. Il sindaco Gardoni: sul caso Morenica abbaglio delle minoranze. La verità è altra. E non temo smentite.

«Ennesimo articolo completamente sbagliato da parte dell’Arena ed ennesima netta presa di posizione delle minoranze contro l’amministrazione comunale, senza nemmeno aver verificato la correttezza dei dati.» Questo dichiara Alessandro Gardoni, che oltre ad essere sindaco è anche avvocato civilista. La polemica riguarda un attacco ricevuto dalle minoranze in Consiglio Comunale a proposito del bilancio di Morenica, la società di distribuzione di energia.

«La verità (e non temo smentite) – continua il sindaco- è che gli utili distribuiti da Morenica e recepiti dal nostro bilancio di previsione 2022-2024 sono riconducibili al bilancio di esercizio di Agsm Energia dell’anno 2020 (precedente quindi alla fusione citata nell’articolo).» Effettivamente Morenica è socia solo di Agsm-Aim, mentre sono stati citati i dati complessivi di tutto il gruppo. In realtà il dividendo che dovrebbe spettare a Morenica quest’anno dovrebbe essere inferiore a quello dell’anno scorso, per cui tutta la tesi dell’opposizione è sbagliata.

«Purtroppo, nell’ultima assemblea dei soci di Morenica è stato approvato anche il budget 2022, da dove emerge che gli utili generati nell’esercizio 2021 da AGSM AIM Energia, distribuiti a Morenica nel 2022, sono scesi di oltre il 60%, portando il dividendo da € 816.020,00 ad € 280.666,00». ha spiegato Gardoni. «Ho fatto per 5 anni il consigliere di minoranza e mai ho preso una posizione così netta, senza aver fatto i necessari approfondimenti. Ho sempre agito in modo responsabile, – ha concluso il sindaco- per il bene di Valeggio (e non solo per fare polemica e tentare di racimolare un po’ di consensi) e poi i frutti si sono visti con un’elezione stravinta».

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line