Villafranca Festival. Torna la grande musica nella cornice del Castello scaligero

Villafranca Festival. Torna la grande musica nella cornice del Castello scaligero

Torna la grande musica a Villafranca. Una rassegna – qui il nostro video – fra le più importanti del Veneto che richiama ogni anno migliaia di persona – si stima che quest’anno saranno 40 mila- per assistere ai concerti di artisti di dimensione nazionale ed internazionale.

Il 17 giugno il Festival inizierà con l’esibizione della cantante pop neozelandese Lorde.

Il 9 e 10 luglio verrà messo in scena uno dei più famosi musical degli ultimi anni: ‘Mamma Mia’! con un cast di 40 artisti che canteranno e balleranno le celeberrime canzoni dei mitici Abba.

Il 14 luglio concerto della Premiata Formerai Marconi che da gennaio tornata a suonare dal vivo con il tour ‘PFM 1972-2022’.

Il 15 luglio il cantante albanese vincitore di S. Remo Ermal Meta.

Il 16 “Peter Pan Rock’n’roll”, il concerto del leggendario cantautore italiano Edoardo Bennato.

Il 19 luglio sarà la volta di Umberto Tozzi con “Gloria for ever”.

Il 26 luglio si esibiranno gli Slipknot, unico concerto italiano.

Il 29 luglio suoneranno i Litfiba, la rock band più longeva della musica italiana.

Per la rassegna dedicata tutta alle rock band ‘Rock the Castle,’ il 24, 25, e 26 giugno concerti dei Megadeth, dei Giudas Priest ed altri gruppi metal. Da sottolineare l’attenzione del festival Rock the Castle all’ambiente con soluzioni ecosostenibili, come l’eliminazione della plastica monouso. Il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca, presentando il Festival, organizzato da Eventi Verona di Ivano Massignan, figura storica del management musicale italiano, in collaborazione con il Comune, ha espresso così la sua soddisfazione:  “Finalmente torniamo a vivere i concerti in piena libertà. Villafranca con ‘Rock the Castle’ torna ad essere un punto di riferimento a livello europeo.siamo pronti ad ospitare le tan te persone xche verranno, offrendo loro un contenitore d’eccellenza e una Mostra a cielo aperto. Il tutto, oltre che rivestire un’importanza dal punto di vista musicale e culturale avrà, come sempre negli anni, una ricaduta positiva anche per il commercio e per il tessuto economico villafranchese”.

L’assessore alla Cultura, Claudia Barbera “ La cornice del Castello e il ritorno di Villafranca Festival e di Rock the Castle permetteranno alla nostra città di divenire ancora una volta punto di riferimento sul territorio per grandi eventi. La promozione di Villafranca passa anche dall’essere in grado di ospitare, passate le restrizioni della pandemia, eventi d’interesse nazionale e internazionale come questa rassegna, che ospita avvenimenti unici in Italia. Tutto questo sarà un incentivo per far visitare la nostra città a migliaia di persone.”

Unica nota stonata, metafora particolarmente adatta per una manifestazione musicale, il mancato patrocinio della regione Veneto che sarebbe opportuno fosse presente data l’importanza dell’evento sia per la qualità degli artisti sia per i numeri che muove a livello di pubblico.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line