(di Rocco Fattori Giuliano) La Scaligera Basket domina la partita decisiva del girone di andata contro la Fortitudo Bologna ed è la prima squadra a sbancare il PalaDozza quest’anno: finisce 68-75 per Verona (12-22 nel primo quarto; 19-16 nel secondo; 20-11 nella terza frazione e 17-26 nell’ultimo quarto).

Primo quarto: Gabe Devoe segna il primo canestro della partita; buona la difesa su Aradori e buona la percentuale nei tiri da oltre l’arco (4/8). La Tezenis fa valere il peso dei suoi lunghi e inizia bene il match aggredendo i bianconeri e portandosi avanti con decisione, giocando bene, e respingendo ogni tentativo dei bolognesi di tenersi agganciati ai gialloblù. La Fortitudo impone la propria stazza in difesa stoppando più d’un attacco scaligero al ferro di casa.

Secondo quarto: Verona mantiene alta l’intensità nella prima metà del quarto; Bologna nell’ultimo minuto recupera portandosi sotto la doppia cifra di distacco. La Tezenis continua nelle buone percentuali: 7/18 da due, 7/17 da tre, il 50% ai liberi. Ramagli fa ruotare molto spesso i giocatori per mantenere freschezza e intensità in difesa. 23 a 21 i rimbalzi a favore di Bologna. Piero Aradori è il top scorer della Fortitudo con 8 punti, mentre fra i gialloblù in evidenza con nove punti Francesco Stefanelli (nella foto) e Liam Udom.

Scaligera Basket, la cronaca della partita di Piacenza

Scaligera Basket, il difficile terzo quarto

Terzo quarto: la Fortitudo Bologna subisce i primi minuti del secondo tempo poi Alessandro Panni mette la quinta e inizia ad inanellare triple su triple portando per la prima volta avanti Bologna su Verona. La Tezenis vede scendere le proprie percentuali. Gli arbitri fischiano ogni difesa gialloblù dando liberi ai padroni di casa che possono così arrotondare il proprio margine. Verona invece non monetizza completamente le proprie opportunità e si ritrova sotto di due punti allo scadere del quarto.

Scaligera Basket, Devoe e Penna trainano alla vittoria

Ultimo quarto: Gabe Devoe rimette in equilibrio la partita, ma l’ennesima tripla bolognese riporta avanti Bologna. Verona non riesce a fermare il momento della Fortitudo e le sue triple che consentono al bolognesi di raggiungere il massimo vantaggio di 5 punti al quarto minuto del quarto. Devoe e Murphy chiudono il gap e con uno 0-4 impongono il pareggio ai padroni di casa. E’ certamente una delle più belle Scaligera di questo inizio di campionato, volitiva e determinata a non far scappare via la Fortitudo ed a cercare il risultato ad ogni costo.

Penna e Devoe riportano Verona avanti di due possessi e costringono Attilio Caja a chiamare il time-out. Bologna non molla e rimanda in campo Aradori che segna due tiri liberi decisivi per riavvicinare Verona. Ogden riporta però a meno tre Bologna, Fantinelli manda in lunetta Penna ed esce per quinto fallo a 25 secondi dalla fine. Ultimo time out di Caja.

Verona però non perde la testa e resta determinata sino all’ultimo secondo. E’ una Tezenis bellissima che batte la capolista e chiude il girone d’andata con una nota estremamente positiva.

Per Verona in evidenza Gabe Devoe: per lui una partita sopra le righe con 19 punti segnati (top scorer Tezenis), 7/10 da due, 1/5 da tre, 2/4 ai liberi, due assist e 24 di valutazione complessiva in 27 minuti sul parquet.

Si torna in campo venerdì primo dicembre, in casa, contro Cividale.