Si accende la campagna elettorale a Peschiera del Garda: Orietta Gaiulli ieri sera, al Fiore, ha presentato la sua squadra e il suo programma. Nella lista un mix fra volti nuovi – due classe 2001, neolaureati, un Alfiere della Repubblica, studenti universitari con già all’attivo volontariato, un sottufficiale in pensione dei Carabinieri, agenti di commercio, avvocati, un medico di base – e il nocciolo duro del recente passato.

Un incontro con qualche Vip (presente Paolo Artelio, ConfCommercio e Destination Verona Garda foundation), ma tanta gente comune; il sindaco uscente che si candida per un terzo mandato ha indicato la sua road map per i primi cento giorni: intervento immediato sul fronte case (“Non metto in discussione gli affitti turistici – spiega – ma dobbiamo fare qualcosa per risolvere il problema delle famiglie che è comune a tutto il Garda: per questo mi sono già mossa in Regione“) e sicurezza, con la realizzazione di un Commissariato di PS in città che garantisca i residenti e i milioni di turisti che affollano il basso lago.