(aggiornamento alle 00.17) Dati definitivi sull’affluenza alla due giorni elettorale per le Europee e le Amministrative 2024. Se il dato nazionale è fortemente negativo – al 49,43%, nemmeno un elettore su due – il Nordest migliora leggermente la percentuale e sale al 53,81%. Il Veneto, invece, scende al 52,42% e quindi positivo risulta il dato veronese che vede il 54,89% degli oltre 740mila elettori scaligeri presentarsi ai seggi. Il dato sull’affluenza è abbastanza stabile con 848 sezioni su 866 ad inviare i propri dati alla Prefettura.

Brentino Belluno si conferma il Comune veronese più “europeista”: ai confini col Trentino e col sindaco da rinnovare, la percentuale dell’affluenza è volata al 78,04%.

Il Comune meno coinvolto dal voto è stato invece Bonavigo dove la percentuale crolla al 37,85%.

Questi intanto i dati – partito per partito – come emerge dai primissimi scrutini: 54 sezioni su 866. Fratelli d’Italia come primo partito con una percentuale più ampia dei dati emersi dagli exit poll; Forza Italia e Lega in doppia cifra divisi da una manciata di voti, poco più di un centinaio. a Verona città, al momento con appena 38 sezioni su 263, l’Alleanza Verdi e Sinistra è davanti alla Lega.