Via libera definitiva al mercato. Meno posteggi a Villafranca, conferme a Quaderni, Dossobuono e Madonna del Popolo

Il consiglio comunale, col voto della maggioranza e l’astensione delle opposizioni, ha dato via libera alla nuova disposizione dei mercati settimanali che, di fatto, era già in vigore dal 30 settembre. Ora potrà essere trasmessa in Regione. A marzo era stato approvato all’unanimità il nuovo regolamento. Le novità adottate riguardano quello del capoluogo mentre restano immutati quelli di Dossobuono (20 postazioni, 11 licenze assegnate, ne rimangono libere 9), Quaderni (8 e occupate 3) e Madonna del Popolo (2 posti). Le concessioni di posteggio ora avranno durata 12 anni anziché 10. «Uffici e Polizia locale hanno verificato tutte le posizioni e fatto una serie di incontri con associazioni di categoria e singoli posteggianti – spiega l’assessore Riccardo Maraia -. Col comandante Pregevole della Polizia locale e le associazioni di categoria ci siamo trovati d’accordo nel tenere libera la viabilità attorno al mercato e quindi è stato necessario spostare i banchi di alcune attività che vengono ricondotte all’interno della croce del centro storico. Tutte le istanze presentate sono state esaminate una per una. I banchi passano da 192 a 171. All’inizio di via Pace sono stati tenuti 5 posti per gli spuntisti, ovvero gli ambulanti che non hanno la concessione. Vengono liberati alcuni passi carrai e la parte finale di corso Garibaldi per permettere l’accesso dei mezzi di soccorso. I produttori agricoli che erano davanti al Castello sono stati spostati all’inizio in Cve venendo da Verona per avere accesso agevole in via Troiani. E’ stato spostato un posteggio, sempre per una maggior sicurezza, che era quasi sulla rotonda in fondo a corso Garibaldi e ricollocato in Corso Vittorio Emanuele. Tutti sono stati incontrati per trovare la soluzione migliore. Così è un mercato più ordinato, dunque, e più sicuro. Diventa definitivo il mercato di Quaderni mentre quello di Dossobuono viene certificato nella sede definitiva di piazza don Menegazzi».

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line