Erbè. Il consiglio comunale del futuro c’è già. I ragazzi hanno già preso posto in Municipio.

Erbè. Il consiglio comunale del futuro c’è già. I ragazzi hanno già preso posto in Municipio.

Si sa che vale più la pratica della grammatica. In base a questo vecchio detto l’amministrazione comunale di Erbè, in collaborazione con la scuola elementare De Amicis, ha organizzato un Consiglio comunale straordinario con protagonisti gli alunni. Un modo intelligente per creare nei giovanissimi quel processo di d’identificazione fra cittadino e istituzioni che è alla base della civile convivenza e della democrazia. Il sindaco Nicola Martini e l’assessore ai Servizi Sociali Diego Zuccotti hanno aperto il Consigli che è stato presieduto dalla sindaca in erba, ma con tanto di fascia tricolore, Lisa Natali, una ragazza della 5^ elementare. Con l’aiuto degli insegnanti la prima cittadina ed i baby- consiglieri hanno preso dimestichezza con le mozioni, le votazioni e le delibere. Una di queste riguarda una maggior cura delle aree verdi e l’installazione di un’altalena di altri giochi e di alcune panchine al Parco Due Tioni, in via Martiri delle Foibe e in via Aldo Moro.

Nel corso del consiglio sono emerse varie proposte, come quella di un ripopolamento delle piante, di ricominciare a fare delle feste dopo la sospensione dovuta alla pandemia e di mettere delle zanzariere sulle finestre della scuola e fare una disinfestazione preventivaper non essere punti dai fastidiosissimi insetti. Gli amministratori di domani si stanno già allenando.

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line