Covid. Il punto dell’Ulss. Fa discutere la situazione del centro di vaccinazione a Bussolengo. Apre a Valeggio

Il direttore generale Pietro Girardi ha fatto il punto della situazione Covid a Verona presentando tutti i dati. «A differenza delle prime due ondate di positivo ora c’è il vaccino, rispetto alla terza di negativo adesso c’è che siamo in ambienti chiusi e quindi servono più precauzioni. Il tasso di positività purtroppo è in crescita, una settimana fa era 2.1 e ora 2,3%. Tra una settimana – dieci giorni si rifletterà sugli ospedali anche se da noi la situazione è sotto controllo rispetto alle altre province. La fascia 40-49 è sempre quella più pesante. Nei ricoveri, invece, la fascia più colpita è 70-79. Grande differenza però tra positivi e ricoverati rispetto allo scorso anno. Case di riposo. 52 positivi tra gli ospiti e 8 operatori. Scuole. 2414 in monitoraggio. 4265 in quarantena».
Sulla campagna di vaccinazione le domande si sono concentrate sullo stato di forte criticità che sta vivendo il centro di Bussolengo con code di ore in situazioni di gente ammassata e senza distanziamento. Cosa che era successa anche la scorsa estate ma per un motivo contingente (nella foto) e si era al caldo, mentre ora sembra diventata la regola e c’è freddo. «A Bussolengo si fa sentire la pressione della mancanza del centro in Fiera. Stiamo aumentando le postazioni in provincia e in città per far sì che gli utenti spossano trovare maggior confort. Fare la fila all’esterno non è come in Primavera. Uno aprirà a Valeggio, uno a Borgo Roma da lunedì e un altro in città. Questo aiuterà. Ma ci sono le forze dell’ordine e la Protezione Civile a garantire che non ci siano assembramenti. Se si può andare al cinema o allo stadio tutti seduti vicini penso che si possa fare anche la coda dove tra l’altro ci sono segnati le postazioni da occupare. Abbiamo comunque posti a disposizione. Il numero prima dose sta crescendo, dal centinaio siamo arrivati a 3/400 al giorno. Le terze dosi sono oltre 140 mila. Chi non ha ancora fatto l’antinfluenzale può farlo contemporaneamente anche se i medici di medicina generale hanno preferito la via della distanza. Dal 16 dicembre iniziano le vaccinazioni in età pediatrica. Aumenteranno i punti ma fondamentale la collaborazione con i pediatri di libera scelta. Stiamo aumentando le linee e anche i posti anche per i tamponi».
Le perplessità restano. Le parole del direttore, infatti, fanno presumere che l’aumento dei punti vaccinazione dovrebbe far migliorare le cose a Bussolengo, soprattutto se apre un centro a Valeggio dove da tempo il sindaco Gardoni e le associazioni locali si stanno dando da fare. Ma intanto chi si è già prenotato per i prossimi giorni teme di ritrovarsi ancora in coda al freddo e ammassato sotto il tunnel. Con l’unico risultato di veder fioccare le disdette. Alla faccia degli inviti alla necessità di vaccinarsi.

Scarica tutti i dati. Clicca qui Coronavirus173

Scarica i dati del contagio. Clicca qui Coronavirus174

Scarica i dati delle vaccinazioni. Clicca qui Coronavirus175

ARTICOLI RECENTI

SEGUICI

Facebook
LinkedIn

NEWSLETTER

L’editore è Giornale Adige Srl, con sede a Verona, in Piazza Cittadella 16, che già edita giornaleadige.it e aderisce ad ANSO, l’Associazione Nazionale degli Editori on line